Viaggio nella terra dei giganti: ecco il luogo in cui questa condizione è più diffusa - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Viaggio nella terra dei giganti: ecco…
La Bollette alte? Ecco gli elettrodomestici che consumano di più... da SPENTI

Viaggio nella terra dei giganti: ecco il luogo in cui questa condizione è più diffusa

11.221
Advertisement

Dopo anni di studi condotti sul territorio dell'Irlanda del Nord un gruppo di scienziati ha ufficialmente identificato il distretto di Mid-Ulster come una zona in cui la possibilità che nascano persone affette da gigantismo è più alta che in qualunque altro luogo del mondo. Il gigantismo consiste in un accrescimento eccessivo delle strutture anatomiche del corpo e può causare diversi problemi, soprattutto al sistema circolatorio e all'apparato scheletrico.

via: bbc.com

Il gigantismo è solitamente provocato da un tumore (benigno) della ghiandola pituitaria che espone l'organismo a un'eccessiva quantità di ormone della crescita (somatropina).

In alcuni casi questa condizione può essere trasmessa geneticamente da un gene modificato e si è scoperto che nel Mid-Ulster questa possibilità è più alta che altrove.

La scoperta di questo misterioso gene mutato risale solo al 2006 e fu fatta in seguito all'analisi del DNA eseguita sui denti di un famoso gigante irlandese di nome Charles Byrne (1761-1783). Stando agli studi più recenti, il numero di portatori di tale gene (chiamato AIP) in questa zona del mondo è di 1 su 150, mentre nella vicina città di Belfast è di 1 su 1000 e nel resto del Regno Unito di 1 su 2000. Lo studio ha rivelato che il signor Byrne, la cui città natale si trova, guarda caso, nell'attuale Mid-Ulster, e i portatori viventi del gene AIP hanno un antenato comune vissuto 2500 anni fa.

Advertisement

Il gigantismo è una condizione che non uccide ma che, quando si manifesta (20% dei portatori del gene) può comportare diversi problemi di salute.

La maggior parte delle persone che possono essere ricollegate a questo antenato comune non ha idea di essere un portatore ma ora che si ha un quadro più chiaro della situazione la missione è fare informazione per aumentare il numero di diagnosi precoci e fornire così cure adeguate a chi, superando i 2 metri di altezza, vive in condizioni fisiche provanti.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie