Sta costruendo un edificio di fianco a un ospedale per bambini: la sua idea è dolcissima e geniale - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Sta costruendo un edificio di fianco…
Ricavare oro purissimo dai batteri: ecco il progetto che unisce arte, scienza e alchimia Beirut negli anni '60: ecco perché la chiamavano 'la Parigi del Medio Oriente'

Sta costruendo un edificio di fianco a un ospedale per bambini: la sua idea è dolcissima e geniale

6.246
Advertisement

Chi di voi ricorda Wally, il protagonista di una serie di libri nati nel 1986 (Where is Wally?)?. No? Vi rispolveriamo la memoria: da noi la serie è nota col titolo 'Dov'è Wally?' e racchiude una serie di immagini in cui compaiono tante figure e un solo Wally: lo scopo è proprio riuscire a individuarlo fra tanti grazie all'inconfondibile outfit composto da maglia a righe bianche e rosse, berretto e occhiali da vista. Il personaggio era ben noto, comunque, a un operaio edile dell'Indiana che, mentre si trovava a costruire un edificio situato di fianco a un ospedale pediatrico, ha pensato bene di sfruttarlo per divertire i bambini ricoverati nelle loro lunghe ore di permanenza in ospedale.

via: Facebook

Wally, negli Stati Uniti noto col nome di Waldo, è nato nel 1986 dalla mano dell'illustratore inglese Martin Handford ma le sue avventure più recenti risalgono al 2009.

Sarà stato per questo che il giovane operaio Jason Haney lo conosceva e ha pensato subito a lui quando cercava il modo per intrattenere i piccoli pazienti del Memorial Children’s Hospital.

Advertisement

Jason ha realizzato con le proprie mani un cartone con la figura di Wally.

E lo ha piazzato nel sito di costruzione per fare giocare i bambini del vicino ospedale, anche se solo a distanza.

Con l'aiuto di tutto il team di operai, ogni giorno Wally viene posizionato in un luogo diverso del sito.

Advertisement

E i bambini, anche se per pochi minuti, hanno modo di distrarsi: al mattino, appena possibile, si affacciano alla finestra per tentare d'individuare Wally.

Sembra una cosa semplice ma....

Advertisement

Voi riuscite a vederlo?

E adesso?!?

Complimenti a Jason che, con una semplice idea, ha saputo intaccare la terribile ordinarietà dei bambini ricoverati nei reparti a lunga degenza.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie