Ecco cosa accadeva nei camerini dei Kiss prima di ogni concerto - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ecco cosa accadeva nei camerini dei…
Era l'elefantessa più sola e triste del mondo: tutti dovrebbero conoscere la sua storia 10 giochi che i bambini di oggi purtroppo non conosceranno mai

Ecco cosa accadeva nei camerini dei Kiss prima di ogni concerto

02 Giugno 2016 • di Claudia Melucci
16.000
Advertisement

Nei primi anni '70 due membri della rock band di New York Wicked Lester, si unirono per formare un nuovo gruppo: loro erano Paul Stanley e Gene Simmons, che reclutarono il batterista Peter Criss ed il chitarrista Ace Frehley. Nel 1973 si era formato il gruppo dei KISS. La prima esibizione è datata 30 Gennaio dello stesso anno, e fu eseguita in una discoteca nel Queens, un distretto di New York: il gruppo riempì il locale e, dopo una sola performance, il pubblico già impazziva per loro.

Ma fu due mesi più tardi che i KISS svilupparono lo stile che li avrebbe contraddistinti tra tutti i gruppi rock emergenti di quel periodo: durante un concerto si presentarono sul palco con un trucco bianco e nero. Compiaciuti dell'idea di mascherarsi, i KISS si specializzarono nel make-up per mostrarlo al loro, ormai, grande pubblico, definitivamente nel 1975.

Ogni membro del gruppo scelse una maschera a suo piacimento, che richiamava il carattere e la personalità.

immagine: Waring Abbott

Il batterista Peter Criss, anche chiamato 'nove vite', scelse la maschera del gatto.

immagine: Waring Abbott
Advertisement

Frehley scelse un extraterrestre, disegnandosi due stelle in corrispondenza degli occhi.

immagine: Fin Costello

Paul Stanley, l'eterno romantico, era 'Il figlio delle stelle'. Il suo personaggio mescolava elementi femminili ad altri più virili, in un risultato affascinante.

immagine: Waring Abbott

Il cinico Gene Simmons scelse di truccarsi da essere diabolico.

immagine: Waring Abbott
Advertisement

Si dice che Gene Simmons fu il primo a truccarsi: era davanti lo specchio del camerino ed iniziò semplicemente a tracciare linee sul suo volto.

immagine: Waring Abbott

"Ero guidato dall'incoscienza: quello che vedete è quello che è venuto fuori la prima volta", afferma.

immagine: Waring Abbott
Advertisement

Ispirato dal compagno di band, anche Paul Stanley provò il suo trucco: "Affondai le dita nel colore bianco e inizia a stenderlo sul volto, lasciando una parte intorno al mio occhio destro, in cui avrei delineato la forma di una stella"

immagine: Waring Abbott

Frehley era conosciuto con il nome di Ace, un soprannome in realtà, che in italiano significa"Asso", riferendosi al suo successo riscosso tra le donne.

immagine: Waring Abbott
Advertisement

Gene Simmons era uno dei più estroversi nella band: sono memorabili le sue performance tra fuochi e fiamme, mentre suona il suo basso in maniera demoniaca.

immagine: Fin Costello

Paul Stanley è l'autore, o il coautore, della maggior parte delle hits targate KISS.

immagine: Waring Abbott

Durante i concerti, Simmons terrorizzava il pubblico anche mostrando la sua lingua incredibilmente lunga.

immagine: Waring Abbott
immagine: Waring Abbott

Nel 1979 Peter Criss fu il primo a lasciare la band, per intraprendere la carriera solista. Rientrò nella formazione nel 1996.

immagine: Waring Abbott

Oggi i KISS suonano ancora, anche se in realtà soltanto due membri della formazione originale sono rimasti: il frontman Paul Stanley, e Gene Simmons.

immagine: Waring Abbott
immagine: Waring Abbott

Paul Stanley, uno dei due fondatori della band, in un'intervista ha rivelato di essere sordo ad un orecchio dalla nascita.

immagine: Waring Abbott

Una band che, come altre del loro periodo, ha fatto la storia della musica, e continua a farla tutt'ora!

immagine: Waring Abbott
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie