Ecco come si vive a La Rinconada, un villaggio a 5000 metri sulle Ande Peruviane - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ecco come si vive a La Rinconada, un…
La commovente storia di Zack, il cane che adorava la figlia dei suoi proprietari Ha iniziato a lavorare come semplice muratore, ma poi è diventato MOLTO di più!

Ecco come si vive a La Rinconada, un villaggio a 5000 metri sulle Ande Peruviane

19.624
Advertisement

Sulle alture del Perù vi è un paese la cui storia ha davvero dell'incredibile. Il suo nome è La Rinconada e una delle sue particolarità è il fatto che si trova ad un'altitudine di 5000 metri.

Il suo territorio è ricco di giacimenti di oro, tanto che una compagnia mineraria selezionò tra la popolazione indigena coloro che erano geneticamente predisposti a sopportare condizioni di scarsa ossigenazione aerea. Gli indigeni furono portati a vivere permanentemente sulle pendici del ghiacciaio Rinconada, luogo in cui fondarono il villaggio...

Costruita ai piedi di un maestoso ghiacciaio delle Ande, a 5300 metri sul livello del mare si sviluppa la cittadina di La Rinconada, una delle città più isolate del mondo.

L'unico accesso alla città è una stretta stradina di ghiaia, ghiaccio e rocce, costruita sul fianco ripido di una cima della catena montuosa delle Ande.

Advertisement

Il viaggio per arrivarci può durare anche diversi giorni. Non è una meta turistica per via della sua posizione e del clima rigido: le temperature scendono al di sotto dello zero per quasi tutto l'anno.

I servizi nella città sono ridotti al minimo: pochi hotel, un'ospedale e un piccolo municipio.

La concentrazione di ossigeno atmosferico è molto bassa, e non è un luogo adatto per chi non è abituato a queste condizioni. Una sensazione di malessere si percepisce in poco tempo.

Advertisement

Nonostante le condizioni estreme di vita, la sua popolazione è abbastanza numerosa, contando circa 50 mila persone: il motivo è la presenza di oro.

Tra il 2001 e il 2009 il valore dell'oro è aumentato del 235%. Di pari passo la popolazione di La Rinconada è passata da 20 mila a 50 mila persone.

Advertisement

Molte persone hanno raggiunto questo posto ai confini del mondo con il sogno di diventare ricchi. Tuttavia la maggior parte dei suoi abitanti non riceve uno stipendio.

Si guadagnano da vivere vendendo l'oro che trovano, ma non sempre riescono a trovarne a sufficienza. I minatori sono tutti uomini, mentre le donne svolgono lavori domestici e di artigianato.

Advertisement

Ogni giorno gli uomini raggiungono le miniere che si trovano in luoghi arroccati sulle montagne. All'interno abbondano i gas tossici che vengono respirati ininterrottamente per ore.

Le infrastrutture pubbliche sono praticamente assenti, così come una rete fognaria. Per lo smaltimento dei rifiuti ognuno provvede singolarmente.

Quando l'immondizia all'interno della città raggiunge livelli eccessivi, si accendono focolai al di fuori.

Ma non è possibile smaltire tutta la mole di rifiuti e inevitabilmente si creano delle discariche ovunque. Non si è riusciti finora a risolvere questo problema.

La popolazione soffre di grave problemi di salute dovuti alla scarsa igiene e alla presenza di inquinamento da mercurio.

Tuttavia in della città si trova il tempo per divertirsi, trascorrendo del tempo in un caffè o assistendo ad una partita di calcio tra le squadre locali.

Nonostante la presenza di corsi d'acqua nelle vicinanze, la loro acqua non può essere usata in quanto fortemente contaminata da cianuro e mercurio provenienti dagli scarichi delle miniere.

Quella dei cittadini di La Rinconada è una vita di sacrifici, con la speranza di ottenere un giorno qualcosa di meglio. Chissà cosa ne pensano ai vertici delle industrie minerarie...

Tags: ViaggiCittà
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie