Un gattino blu viene trovato in una scatola: ciò che scoprono i medici è terrificante - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un gattino blu viene trovato in una…
Questo caravan è così ingegnoso che può contenere 5 stanze in uno spazio minuscolo Un fotografo è riuscito a catturare 24 ore in un'unica foto: il risultato è incantevole

Un gattino blu viene trovato in una scatola: ciò che scoprono i medici è terrificante

05 Gennaio 2016 • di Marco Renzi
16.413
Advertisement

Nessuno può sapere come si siano svolte le prime settimane di vita per il gattino che i veterinari hanno chiamato Smurf, ma osservando i suoi occhi terrorizzati e il suo corpo pieno di ferite non devono essere stati giorni facili.

Il piccolo fu trovato in una scatola di cartone a meno di 2 mesi di età e portato in un rifugio per animali a San Jose in California. L'aspetto che subito balzò all'attenzione era la sua strana e inquietante colorazione blu-viola: qualcuno si era divertito a dipingerlo.

Poco dopo però fu chiaro che essere coperto di vernice era la più indolore delle pratiche che aveva subito: il gattino era infatti ricoperto di abrasioni e ferite, spiegabili solo con un prolungato maltrattamento da parte di un altro animale.

via: CNN

L'ipotesi più probabile è che Smurf sia stato usato come giocattolo da masticare per i cani addestrati al combattimento. Una pratica poco nota ma tristemente comune in questi ambienti.

L'idea di sopprimerlo era fuori discussione, così la veterinaria Monica Rudiger iniziò a prendersene cura, dapprima rimuovendo delicatamente quell'assurdo pelo bluastro.

Advertisement

Offrire gatti come giocattolo ai cani per stimolarne l'aggressività è una pratica molto comune, per questo le associazioni raccomandano di non dare MAI gatti in adozione senza essere sicuri dell'affidabilità del futuro proprietario.

Molte persone si sono offerte per adottarlo, ma ci vorranno mesi prima che possa dirsi completamente guarito.

E a giudicare dai suoi occhi, non sono le ferite del corpo quelle che fanno più male.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie