I denti del giudizio stanno a poco a poco scomparendo: qual è il motivo?

di Cassandra Testa

01 Gennaio 2024

I denti del giudizio stanno a poco a poco scomparendo: qual è il motivo?
Advertisement

È sempre più comune vedere delle radiografie panoramiche di adolescenti o giovani adulti in cui i denti del giudizio sono quasi tutti assenti o solo in parte. Questo fenomeno suscita spesso sorpresa sia nei genitori che nei giovani pazienti stessi, portandoli a chiedersi dove siano finiti questi denti.

Perché i denti del giudizio vengono chiamati in questo modo?

Perché i denti del giudizio vengono chiamati in questo modo?

Coronation Dental Specialty Group/Wikimedia Commons - CC BY-SA 3.0 DEED

I denti del giudizio, noti scientificamente come "dens sapiens", hanno questo nome perché tipicamente emergono tra i 18 e i 30 anni, un'età in cui si presumeva un tempo che una persona raggiungesse la maturità e, quindi, la saggezza. Sono anche conosciuti come "terzi molari" o "denti numero otto", in quanto rappresentano l'ottavo dente in ciascun lato della bocca. 

Generalmente, una persona dovrebbe avere quattro di questi denti, due su ogni arcata mascellare, ma non è sempre così. Alcune persone possono avere solo uno, due, tre o tutti e quattro i denti del giudizio. Inoltre, il loro sviluppo può essere incompleto o interrompersi a metà crescita, e in alcuni casi, la loro uscita può protrarsi per anni senza seguire una regola precisa.

Advertisement

Qual è la storia dietro ai denti del giudizio e perché stanno sparendo?

Qual è la storia dietro ai denti del giudizio e perché stanno sparendo?

Pexels

Oggi è frequente osservare nelle radiografie panoramiche di adolescenti o giovani adulti l'assenza dei denti del giudizio, un fenomeno che spesso suscita meraviglia sia nei genitori che nei giovani stessi. Questa mancanza è attribuibile a una mutazione genetica che causa l'agenesia, ovvero la non formazione della gemma dentaria, rendendo i denti del giudizio completamente assenti anche nell'osso. Tale mutazione è presente nel 10-25% della popolazione europea.

Per comprendere il motivo per cui alcune persone possiedono i denti del giudizio mentre altre no, è necessario guardare alla storia evolutiva dell'umanità. I nostri antenati necessitavano di questi denti per masticare cibi duri come carni crude e radici. Tuttavia, con l'introduzione del fuoco e la conseguente evoluzione verso cibi più morbidi, lo spazio per i denti del giudizio è progressivamente diminuito con una riduzione anche della grandezza della mascella e del cranio stesso.

A causa di questa diminuzione di spazio spesso i denti del giudizio crescono in posizione errata o non emergono affatto, causando sacche gengivali che possono infiammarsi o formare ascessi. Per via di questi spiacevoli inconvenienti, sono oggi molto frequenti le operazioni di estrazione dei denti del giudizio. Inoltre, la loro posizione sfavorevole rende difficile una corretta igiene orale, aumentando di conseguenza il rischio di far insorgere delle carie.

Quali sono le azioni consigliate dopo l'estrazione di un dente del giudizio?

Quali sono le azioni consigliate dopo l'estrazione di un dente del giudizio?

Pixabay

Dopo l'estrazione di un dente del giudizio, è consigliabile riposare ed evitare attività fisiche intense per alcuni giorni dopo l'intervento. Meglio evitare, inoltre, di toccare o strofinare l'area con la lingua o le dita e applicare del ghiaccio sull'esterno della guancia al fine di ridurre gonfiore e il dolore. Gli esperti suggeriscono di consumare cibi morbidi e freschi, evitando alimenti duri, croccanti o molto caldi che potrebbero irritare ulteriormente la zona.

Come puoi ben comprendere, quindi, l'estrazione di un dente del giudizio può essere una procedura abbastanza fastidiosa. In molti casi, perciò, avere la mutazione genetica che impedisce lo sviluppo dei denti del giudizio può essere, per alcuni aspetti, considerata un grande vantaggio. E tu quanti denti del giudizio hai o hai avuto?

Advertisement