La NASA non riuscirà a comunicare con i suoi robot su Marte per 2 settimane a causa del Sole

Gianmarco Bonomo image
di Gianmarco Bonomo

15 Novembre 2023

La NASA non riuscirà a comunicare con i suoi robot su Marte per 2 settimane a causa del Sole
Advertisement

Sono momentaneamente bloccate le comunicazioni con la flotta marziana costituita da Curiosity, Perseverance e Ingenuity. Lo ha annunciato la NASA a causa di una congiunzione solare, che metterebbe in serio rischio i dati inviati verso Marte. Vediamo di cosa si tratta, e perché il silenzio spaziale è davvero l’unica opzione praticabile.

Le ultime novità da Marte: Ingenuity continua a volare, Perseverance a raccogliere

Le ultime novità da Marte: Ingenuity continua a volare, Perseverance a raccogliere

NASA/Wikimedia Commons - Public Domain

Nelle ultime settimane su Marte ci sono state diverse novità. Il rover Perseverance ha continuato la cosiddetta Margin Campaign, con l’obiettivo di studiare le rocce che costituiscono il bordo superiore del cratere Jezero. La presenza di rocce carbonatiche potrebbe svelare nuovi dettagli sui cambiamenti climatici di Marte e anche indicare eventuali tracce biologiche. Per raccogliere i campioni di roccia, e siamo arrivati al ventitreesimo, Perseverance compie un’abrasione superficiale della superficie e poi sigilla le rocce recuperate in attesa di analisi.

Ma ci sono novità anche da parte dell’elicottero Ingenuity, che ha compiuto il volo numero 65, seguito poco dopo dal volo 66. Si tratta di cifre importanti, soprattutto per un mezzo che nelle intenzioni della NASA doveva alzarsi in volo soltanto tre volte. E che invece, a dispetto dei programmi, continua a esplorare Marte e a volare sulla sua superficie, conquistando poco a poco i cieli del pianeta rosso.

Advertisement

Comunicazioni bloccate a causa della congiunzione solare

Eppure, per due settimane non potranno essere inviate comunicazioni dalla Terra a Marte, a causa di una congiunzione solare. Si tratta di una pausa forzata, in vigore dall’11 al 25 novembre 2023, necessaria per preservare le strumentazioni dei rover sulla superficie marziana. Una congiunzione solare è quel fenomeno per cui il Sole si frappone fra la Terra e Marte.

I segnali radio vengono disturbati dall’espulsione di gas ionizzato dalla corona solare. Per questa ragione, è meglio silenziare le comunicazioni in un periodo che dura circa due settimane. Nell’attesa di ripristinare lo scambio di segnali e informazioni, Perseverance e Curiosity continueranno a monitorare la superficie marziana. Ingenuity invece userà la sua fotocamera per catturare immagini della sabbia in movimento, ma non tenterà altri voli.

Quando riprenderanno le comunicazioni della Terra con Marte?

Quando riprenderanno le comunicazioni della Terra con Marte?

NASA/JPL-Caltech

Una volta terminati gli effetti della congiunzione solare sui segnali radio, sarà possibile riprendere a comunicare con i rover marziani. Dal 25 novembre, quindi, la NASA potrà ricevere nuovamente i segnali da Curiosity, Perseverance e Ingenuity, nonché inviare comunicazioni verso Marte.

Nel frattempo, si discute della missione Mars Sample Return che nei prossimi anni porterà un altro mezzo su Marte. Il suo compito sarà quello di recuperare i campioni raccolti da Perseverance e quindi riportarli sulla Terra. Esatto, nei prossimi anni potrebbe avvenire il primo lancio spaziale da un pianeta diverso dalla Terra, verso la nostra meraviglia blu. Ma per la missione Mars Sample Return dovranno ancora passare degli anni: per il momento, i rover marziani si godono questa pausa meritata nelle comunicazioni, in attesa di riprendere il loro lavoro. E continuare a farci sognare.

Advertisement