Hai mai notato che i sedili degli aerei sono quasi sempre blu? Non è una coincidenza

Francesca Argentati image
di Francesca Argentati

03 Novembre 2023

Hai mai notato che i sedili degli aerei sono quasi sempre blu? Non è una coincidenza
Advertisement

Forse non ci hai mai fatto caso, ma la maggior parte delle compagnie aeree scelgono il colore blu per i sedili dei loro velivoli. Se invece lo hai notato, sappi che non si tratta di una coincidenza: si tratta di una decisione ponderata e in questo articolo ti spieghiamo perché.

I sedili degli aerei sono quasi sempre blu: perché?

I sedili degli aerei sono quasi sempre blu: perché?

Pixabay

Quando saliamo su un aereo, molti di noi sono concentrati sulla trafila che si ritrovano ad affrontare: tutte le fasi preliminari che riguardano l'esibizione dei documenti, il passaggio dei controlli, la verifica del peso del bagaglio, il check-in e, infine, l'imbarco. Una volta superati con successo tutti gli step, giunge il momento di salire a bordo del velivolo e a questo punto diverse persone sentono tremare le ginocchia. Salire la scaletta che conduce all'interno dell'aereo è una procedura che può essere piuttosto difficoltosa per coloro che hanno paura di volare e che non vedono l'ora di riuscire ad atterrare incolumi.

Una volta entrati, si passa alla ricerca del proprio posto prenotato o assegnato, muovendosi tra i vari passeggeri e raggiungendo a fatica il sedile che ci spetta. Dopo aver sistemato il bagaglio a mano nell'apposito scomparto, è il momento di sedersi e allacciare le cinture. I più preoccupati difficilmente si guarderanno intorno, ponendo attenzione ai dettagli, ma saranno concentrati sul proprio timore legato al viaggio: è una sensazione frequente, che accomuna tantissime persone e che soltanto con l'esperienza del volo si può riuscire a domare un po'. Tuttavia, i più sereni e attenti si saranno resi conto che proprio il sedile su cui siedono è spesso dello stesso colore, così come tutti gli altri: il blu. No, non è affatto una coincidenza, ma una scelta voluta per uno scopo preciso, che ha proprio a che fare con l'ansia legata alla paura dell'aereo.

Advertisement

Ecco il motivo per cui i sedili degli aerei sono quasi sempre blu

Ecco il motivo per cui i sedili degli aerei sono quasi sempre blu

Pixabay

La scelta di conferire ai sedili un colore blu è dovuta al fatto che questa tonalità, in psicologia, è ritenuta particolarmente rilassante. Conoscendo la comprensibile preoccupazione che i passeggeri possono provare in aereo, l'intero ambiente viene strutturato in modo tale da renderlo il più possibile "calmante". Contrastare i sentimenti negativi che si possono sperimentare quando ci si imbarca è una priorità di cui le compagnie aeree tengono particolarmente conto: gli spazi sono, per forza di cose, molto ridotti e di conseguenza anche la possibilità di movimento, aspetti questi che non favoriscono un clima di benessere.

Per ovviare a questo inconveniente difficilmente risolvibile, gli investimenti sono rivolti verso il design del velivolo e le caratteristiche estetiche interne delle cabine: sia che si tratti di compagnie low cost o meno, la maggior parte degli aerei presenta sedili di colore blu per rendere l'ambiente percepibile come sicuro e rilassante. Nonostante alcune persone abbiano ipotizzato che questa scelta cromatica fosse dovuta al colore del cielo e, dunque, per rendere i sedili "in tinta" con il panorama che si osserva dal finestrino, la realtà è ben diversa. La decisione di optare per sedili blu è stata adottata da decenni, proprio perché questo colore, a livello inconscio, è associato a un senso di affidabilità e fiducia: questo è importante non solo per coloro che soffrono la fobia del volo, ma per tutti i passeggeri a bordo. Tuttavia, esistono anche altri motivi per cui questa scelta risulta conveniente.

Sedili blu sugli aerei: gli altri vantaggi

Sedili blu sugli aerei: gli altri vantaggi

PigeonHoar/Reddit

I sedili di colore blu hanno più di un vantaggio, oltre a quello principale di "calmare" i passeggeri:

  • Essendo un colore scuro, eventuali graffi o macchie di sporco risultano meno visibili rispetto a tonalità più chiare, come il bianco o il panna, restando quindi apparentemente puliti più a lungo.
  • Il blu ispira la creatività, riduce la frequenza cardiaca e conferisce chiarezza mentale
  • Dona un senso di freschezza, forse perché in qualche modo viene associato al freddo o al colore del mare. Sentirsi più "freschi" in un ambiente chiuso e costretto, è decisamente preferibile al colore rosso, che potrebbe dare la sensazione di calore e dare l'impressione di "soffocare".
  • Inoltre, il blu è un colore che comunica professionalità: trattandosi di una tonalità sobria, aiuta a coadiuvare un'immagine competente, aspetto determinante quando si parla di un equipe di volo.
  • Difficilmente il blu non piace: poche persone ammetteranno che questo colore non è di loro gradimento, poiché si tratta di una tonalità universalmente apprezzata, anche perché viene associata a cose belle e piacevoli, come il cielo e il mare.

E tu avevi mai notato questo curioso e diffuso particolare?

Advertisement