Come risparmiare energia elettrica da subito senza alcuna fatica e sacrificio

Claudia Melucci image
di Claudia Melucci

02 Ottobre 2023

Come risparmiare energia elettrica da subito senza alcuna fatica e sacrificio
Advertisement

I costi dell’elettricità incidono sempre molto sulle spese di casa. Purtroppo la tendenza degli ultimi anni è stata quella di un costante aumento di queste voci nel bilancio familiare. Aumentare le entrate è difficile e non dipende dal nostro controllo. Invece limitare le uscite è più semplice e gestibile. Qui infatti ti consiglieremo alcune strategie semplici ma efficaci per risparmiare energia.

Regola bene il frigorifero

Regola bene il frigorifero

freepik

Il frigo è uno degli elettrodomestici di casa che resta acceso di continuo e che quindi assorbe più corrente di tutti. Ci sono però vari sistemi per fare in modo che consumi molto meno. Il primo è ovviamente scegliere un modello con classe energetica alta e dalle buone prestazioni. Inoltre, specialmente nei mesi invernali, si può impostare un livello intermedio tra quelli disponibili. Eccedere oltre questa misura, vuol dire imporre all’apparecchio un super lavoro, e quindi un super consumo. Per mantenere le sue performance ottimali bisogna poi provvedere a sbrinarlo regolarmente. Infatti la formazione di ghiaccio nelle pareti interne, causa notevole dispersione termica e di risorse. Per finire bisogna acquistarne uno di grandezza correlata alle proprie esigenze.

Advertisement

Spegni gli apparecchi in standby

Spegni gli apparecchi in standby

pixabay

Un’abitudine, pessima, ma che abbiamo un po’ tutti, è quella di lasciare tanti, troppi, dispositivi in standby. La lista degli “sprechi” è molto lunga e comprende: la TV, il modem o il router, il decoder, i caricabatterie dello smartphone attaccati alle prese e i PC collegati ma con lo schermo nero. Tutte queste apparecchiature “sembrano” spente ma non lo sono e intanto continuano a consumare corrente. Disattivarle del tutto, quando non le usiamo, non siamo in casa o dormiamo, rappresenta un buon modo per risparmiare energia.

 

Programma gli elettrodomestici di notte

Programma gli elettrodomestici di notte

pixabay

Solitamente le compagnie energetiche prevedono fasce orarie notturne in cui il costo dell'energia è minore. Una buona abitudine per ottenere fin da subito un risparmio in bolletta è quella di programmare gli elettrodomestici di notte: stiamo parlando di lavatrici, asciugatrici e lavastoviglie, strumenti che per loro natura consumano molta energia. Non si tratta di un sacrificio né di un impegno impossibile: non ti stiamo dicendo infatti di svegliarti nel cuore della notte per caricare la lavatrice. La maggior parte degli elettrodomestici sono dotati oggi di un timer programmabile ed è quindi possibile scegliere un orario a cui iniziare o finire il lavaggio o l'asciugatura.

Come rendersi conto del consumo energetico

Come rendersi conto del consumo energetico

sjeemz/Flickr

Molte persone non riescono a rendersi conto di quanto uno strumento o un elettrodomestico, ma anche una singola lampadina accesa, può consumare. Leggere i manuali d'uso non aiuta, in quanto spesso sono riportati dati tecnici di difficile interpretazione.

Un buon modo di rendersi conto del consumo generale e dei consumi di ogni singolo apparecchio in casa è quello di aggiungere un display al proprio quadro elettrico che riporta numericamente - e spesso anche con l'uso di colori - il consumo. In questo modo sarà visibile a colpo d'occhio capire che cosa comporta accendere o spegnere una lampadina in più o in meno, e capire quindi in che modo ottimizzare l'uso dell'energia in casa.

Advertisement