Sono più intelligenti i cani o i gatti? La scienza risponde

di Davide Bert

12 Settembre 2023

Sono più intelligenti i cani o i gatti? La scienza risponde
Advertisement

Chi ha sempre avuto in casa un “parente dei lupi” sa già come rispondere. Quelli che invece possiedono un felino ribatterà affermando esattamente il contrario. Esattamente a metà si trovano coloro che convivono con entrambi e amano gli animali in generale.

Insomma, sono più intelligenti cani o gatti? L’ultima parola, per così dire, stavolta è della scienza. Infatti uno studio parallelo, svolto in sei università tra Stati Uniti, Sudafrica, Brasile e Danimarca, metterebbe fine a questa lunga diatriba.

Advertisement

Le proporzioni contano, quelle dei neuroni

Le proporzioni contano, quelle dei neuroni

pixabay

Dunque sono più intelligenti cani o gatti? In base alle ricerche effettuate sembrerebbe che i primi abbiano il doppio dei neuroni rispetto ai secondi. In sostanza “Snoopy” batte “Garfield” 500 milioni a 250 milioni. Tuttavia, nel mondo animale sono oranghi e gorilla ad avere il primato, con circa 8 miliardi di neuroni, contro i 16 miliardi della razza umana.

Questo vuol dire che i mici sono più stupidi o meno svegli? Assolutamente no, sono furbi a modo loro e hanno capacità speciali.

Advertisement

Meno quantità, più qualità

Meno quantità, più qualità

Thomasmark123/Wikimedia

Poco importa se per la scienza sono più intelligenti cani o gatti. Infatti ci sono modi in cui i felini, nonostante il minor numero di neuroni, dimostrano di saperli usare più che bene.

  • Memoria. Di solito si fa riferimento agli elefanti quando si parla della capacità di ricordare a lungo. Eppure anche i mici si difendono alla grande. Ad esempio riescono a riconoscere i luoghi dove hanno vissuto e tornarci, anche se sono trascorsi diversi mesi, perfino degli anni. 
  • Riconoscimento vocale. I gatti reagiscono in modo differente quando sentono la voce del loro proprietario. L’effetto funziona anche se la ascoltano per telefono o tramite registrazione. 
  • Emozioni. Forse i felini sono meno forti sotto il profilo logico e cognitivo, però da quello dei sentimenti e degli stati d’animo non hanno nulla da invidiare a nessuno. Provano rabbia, paura, e se un compagno muore, manifestano dolore cercandolo o non mangiando per giorni. Amano farsi coccolare, adorano il contatto fisico e seppure indipendenti, hanno bisogno di affetto e sicurezza.

In sintesi sono più intelligenti cani o gatti? La fisiologia potrà pure avere la sua versione empirica. Tuttavia chi condivide la quotidianità con un amico a 4 zampe ha poco interesse a riguardo. Quello che conta è il valore aggiunto che riescono a dare queste creature in termini di serenità e felicità.

 Per dovere di cronaca rispondiamo anche a chi si starà chiedendo ora qual è l'animale più intelligente in assoluto: al primo posto troviamo l'Orango, poi il delfino Tursiope, mentre la medaglia di bronzo va allo scimpanzé. 

 

Advertisement