x
Scoperto un nuovo pianeta interamente…
20 tra le più imbarazzanti foto di famiglia che si possono trovare nell'album dei ricordi Nasce in Svezia il primo centro commerciale al mondo che vende solo oggetti riciclati

Scoperto un nuovo pianeta interamente coperto d'acqua: dista 100 anni luce dalla Terra

26 Agosto 2022 • di Matteo Cicarelli
3.684
Advertisement

La distesa celeste che si estende sopra la nostra testa ha sempre ispirato curiosità all'uomo. Tanto che nei secoli i viaggi e le ricerche spaziali sono aumentate esponenzialmente. Il piacere per la scoperta ha spinto gli scienziati ad analizzare e a tentare di scovare nuovi corpi celesti. I ricercatori dell'Università di Montreal hanno raggiunto questo intento individuando un nuovo esopianeta, identificato con il nome di TOI-1452b. Questo nuovo mondo orbita intorno a una delle due stelle del sistema Draco (molto simile a quello solare).

La nuova scoperta è stata possibile grazie al telescopio spaziale Transiting Exoplanet Survey Satellite (TESS), utilizzato per monitorare costantemente i sistemi planetari contigui alla Terra.


Il professore dell'università canadese René Doyon si è detto estremamente orgoglioso di questa scoperta, perché oltre a dare un nuovo impulso alla ricerca scientifica, "dimostra l'alto calibro dei nostri studiosi e della nostra strumentazione". Grazie alla loro precisa strumentazione è stato possibile analizzare più nel dettaglio l'esopianeta fino, anche, a stimarne la massa.

Si ritiene, infatti, abbia una struttura rocciosa come la Terra, ma che sia molto più umido. Un'analisi più approfondita avrebbe dimostrato che il 30% della sua massa sia composta d'acqua. Proprio per questo motivo è stato ridefinito come "Pianeta Oceanico". Infatti, il suo aspetto più interessante è che sembrerebbe totalmente ricoperto da uno spesso strato d'acqua. Ciò lo renderebbe molto simile ad alcune lune di Giove e di Saturno.

La terra, ad esempio, che viene spesso identificata come "Pianeta blu" è coperta per il 70% della sua superficie dal mare, ma l'acqua costituisce solo l'1% della sua massa. In confronto al nostro, questo nuovo pianeta è realmente identificabile come un oceano.

immagine: Science X/YouTube

Le analisi intorno a questa scoperta continueranno. Infatti, come spiega il professore Doyon: "Non appena possibile, prenoteremo l'uso del telescopio James Webb per osservare ancora più attentamente questo strano e meraviglioso mondo". Lo studio di TOI-1452b potrebbe permettere di comprendere al meglio la sua atmosfera, ma soprattutto quali siano le caratteristiche di un pianeta oceanico. 

Questa continua ricerca potrà aiutare a capire lo spazio che circonda il pianeta Terra?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie