x
Ha un forte prurito e macchie rosse…
L'uomo divorzia dalla moglie, ma lei non ne sa nulla: il suo Lui ha 93 anni e lei 88: si sono sposati dopo essersi conosciuti su un sito d'incontri

Ha un forte prurito e macchie rosse sulla pancia durante la gravidanza: risulta allergica al suo stesso figlio

14 Agosto 2022 • di Francesca Argentati
1.705
Advertisement

La gravidanza è indubbiamente uno dei periodi più intensi e felici nella vita di una donna, anche se i nove mesi non sono esenti da una certa preoccupazione: l'idea del parto, il pensiero che qualcosa potrebbe andare storto, le nausee e i vari malesseri possono disturbare sensibilmente questa esperienza, dove però l'emozione vince su tutto. Questo, almeno, nei casi più fortunati: alcune future mamme, invece, si trovano a dover fronteggiare condizioni più complicate, come la trentenne britannica di cui parliamo in questo articolo.

via: Daily Mail

Fiona Hooker era al settimo mese di gravidanza, quando si è resa conto che qualcosa non andava. Alla trentunesima settimana, infatti, non aveva ancora sperimentato alcun fastidio particolare e credeva di arrivare ormai al parto senza alcun problema. Invece, la donna di 32 anni, già mamma di una bambina, una mattina si è svegliata con un gran prurito all'altezza dello stomaco. Quando ha controllato la sua pelle, ha notato delle macchie rosse e gonfie. In un primo momento non si è allarmata, ma quando si è accorta che il prurito diventava sempre più insistente, ha iniziato a preoccuparsi e ha contattato un dermatologo.

Il medico, però, l'ha tranquillizzata, spiegandole che è piuttosto frequente che il corpo abbia delle strane reazioni verso la fine della gravidanza. Fiona però continuava a peggiorare e, non fidandosi completamente delle parole del dermatologo, il mese successivo ha deciso di recarsi al pronto soccorso. Anche questa volta, però, i dottori le hanno detto che il motivo di tali manifestazioni era riconducibile alla fine della gestazione e dallo stress causato da questo, prescrivendole corticosteroidi che, però, non hanno funzionato.

Nonostante tutto, qualche settimana più tardi è nato Barney senza alcuna complicazione. Il bambino era in ottima salute, a differenza però della Hooker, che non è riuscita a godersi a pieno la neo maternità a causa delle macchie rosse sempre più gravi: col passare del tempo, infatti, sono diventate vere e proprie vesciche.

I medici a quel punto l'hanno di nuovo sottoposta ad alcuni esami e l'esito è stato sconcertante: Fiona è risultata affetta da pemfigoide gestationis, ossia è allergica al suo stesso figlio. Si tratta di una rara patologia autoimmune, che colpisce una donna incinta su 20.000-50.000 ed è causata da un gene del DNA del bambino, il quale scatena una reazione allergica e porta il sistema immunitario materno ad attaccare l'epidermide.

Nessuno dei medici se ne era reso conto, fin quando la situazione non è degenerata. Avevi mai sentito parlare di questa malattia?

Tags: DonneSaluteMedicina
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie