Lanciare il riso agli sposi: le origini e il significato di questa antica tradizione - Curioctopus.it
x
Lanciare il riso agli sposi: le origini…
Il capo gli ordina di rispettare il tempo della pausa pranzo, ma finisce per fargliela allungare Soggiorna in più di 30 hotel per 7 mesi e scappa prima di pagare: arrestato il truffatore

Lanciare il riso agli sposi: le origini e il significato di questa antica tradizione

18 Marzo 2022 • di Francesca Argentati
1.054
Advertisement

Il matrimonio è un rito ancestrale che suggella in modo simbolico – oltre che legale – l’unione tra due persone. Che si scelga di sposarsi con cerimonia civile o religiosa, la tradizione prevede diversi momenti salienti che caratterizzano l’importante giornata: dall’abito bianco per la sposa, all’attesa dello sposo sull’altare, allo scambio delle fedi, fino al lancio del riso da parte di amici e parenti quando la coppia fa la sua uscita tronfiale in qualità, per la prima volta, di marito e moglie.

Ma perché si usa lanciare proprio il riso agli sposi novelli?  

via: Brides

Forse non ti sei mai chiesto da dove nasca questa usanza, ma le sue origini sembrano essere collegate a una leggenda cinese molto antica, secondo cui un genio dall’animo gentile decise di aiutare dei poveri contadini in preda alla fame.

Gli uomini soffrivano la carestia, poiché i loro orti non davano più frutti. Il genio, dotato di grande bontà, per risolvere la situazione si privò dei propri denti e li gettò all’interno di una palude.

In seguito, da questa semina nacquero numerosi germogli, che regalarono i propri frutti. Questi, una volta sbucciati, avevano il colore bianco tipico della dentatura.  

Si trattava del riso, che, da quel momento, divenne simbolo di prosperità e di ricchezza, perché laddove era presente non c’erano né fame né povertà.

L’Oriente fa un ampio consumo di riso da millenni e, non a caso, è l’alimento principale di molte pietanze asiatiche. Un proverbio cinese recita: “Dove uno lavora, in nove mangiano riso.” Se si coltiva questa pianta, quindi, tutti possono essere sfamati.

immagine: Pixabay

Lanciare il riso agli sposi, dunque, è un gesto di buon auspicio per augurare abbondanza alla coppia, ovviamente in termini metaforici: i piccoli chicchi che piovono sui neo marito e moglie portano fertilità e buona fortuna per un matrimonio ricco di amore e serenità.

Al di là dei buoni propositi legati a questa tradizione, il lancio del riso può avere però delle controindicazioni: oltre all’aspetto poetico e romantico, c’è il concreto rischio di farsi male! Se un chicco finisse negli occhi degli sposi, infatti, potrebbe causare dei seri problemi. Molte coppie per questo motivo rinunciano a ricevere l’usanza, ma se ci tenete alle tradizioni, sì all’abbondanza ma con attenzione e parsimonia.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie