Non gettare i vecchi gettoni telefonici: alcuni di essi potrebbero valere più di quanto pensi - Curioctopus.it
x
Non gettare i vecchi gettoni telefonici:…
Tra fiabesco e vintage: 16 luoghi del mondo reale così eccentrici che sembrano usciti da un film Apre a Madrid la

Non gettare i vecchi gettoni telefonici: alcuni di essi potrebbero valere più di quanto pensi

07 Novembre 2021 • di Marcello Becca
4.284
Advertisement

Li ricordiamo con affetto, ma non piacevano a nessuno. I gettoni telefonici erano indispensabili per telefonare dalle cabine pubbliche e finivano proprio quando eri nel mezzo della conversazione. Anche se non erano belli, non erano pratici e il loro valore poteva variare nel corso di una notte, oggi fanno parte della storia di molti di noi. Non solo: possono anche valere ben di più del loro valore di acquisto!

Scopri qui se il gettone che ti è rimasto in casa - magari nel fondo di un cassetto - puoi rivenderlo oggi a 10, 20 o persino 70 euro.

 


I ragazzi oggi non possono sapere cosa voleva dire fare una telefonata fuori casa alla fine del secolo scorso. Trovare la cabina, attendere il proprio turno e, soprattutto, avere lui, il famigerato gettone telefonico.

I gettoni determinavano la velocità della comunicazione che doveva essere sintetica. Chi si dilungava troppo non poteva terminare la conversazione e la chiamata si interrompeva. Un problema molto serio per le persone che dovevano chiamare qualcuno residente in un paese estero. Il telefono, all’epoca, serviva per comunicare in fretta veloci informazioni e certo non ci si sognava di passare tutto il nostro tempo con questo strumento in mano, come accade oggi con i cellulari. 

immagine: Maori19/Wikimedia

Il gettone aveva una sua storia: i primi esemplari di gettone erano stati coniati nel 1927 a opera della Stipel, così si chiamava l’ente telefonico di allora. Nel 1959 il valore del gettone era di 30 lire (2 centesimi), corrispondenti allora all'importo di 3 scatti telefonici, poi dal 1972 di 50 lire (25 centesimi), dal 1980 di 100 lire (50 centesimi) e dal 1984 di 200 lire (1 euro), venendo adeguato alla variazione del costo e della durata dello scatto telefonico. Il gettone era inoltre spesso utilizzato come moneta, pur non avendo alcun valore ufficiale di conio statale.

 

Advertisement
immagine: Giovanni/Flickr

I collezionisti non li considerarono mai come un oggetti di particolare valore, perché ve ne erano molti sul mercato e non avevano particolari caratteristiche estetiche. Tuttavia, più il tempo passa, più diventano rari e maggiore è il loro valore acquisito. Generalmente valutato per 1 euro, qualche pezzo più raro è decisamente più redditizio, come riportato qui di seguito:

 

  • Gettoni telefonici sigla 7803 > 20 euro
  • Gettoni telefonici sigla 7704 > 50 euro
  • Gettoni telefonici sigla 7502 > 10 euro
  • Gettoni telefonici sigla 7412 > 50 euro
  • Gettone telefonico sigla 7706 > 12 euro
  • Gettoni telefonici sigla 8011 > 15 euro
  • Gettoni telefonici sigla 7901 > 18 euro
  • Gettone telefonico sigla 7304 > 60 euro
  • Gettoni telefonici sigla 7110 > 70 euro
  • Gettoni telefonici sigla 6504 > 45 euro

Quindi cosa stai aspettando? Se avete ancora in qualche vecchio cassetto una manciata di gettoni telefonici, potresti racimolare un bel gruzzoletto in poco tempo!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie