Presentato e testato con successo il primo rene artificiale al mondo - Curioctopus.it
x
Presentato e testato con successo il…
Infermiera deride sui social un bambino con una patologia congenita: licenziata Ombre che hanno vita propria: 15 persone rimaste confuse e affascinate da quello che hanno osservato

Presentato e testato con successo il primo rene artificiale al mondo

05 Ottobre 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.066
Advertisement

È davvero incredibile rendersi conto di quali passi avanti sia in grado di compiere la ricerca medica quando tecnologia, ingegneria e volontà di risolvere i problemi quotidiani di tante persone si uniscono per presentare al mondo ritrovati che possono segnare veri punti di svolta. Novità proprio come quella di cui stiamo per parlarvi ne sono la prova.

I dati parlano chiaro: i problemi di salute legati a patologie e malfunzionamenti dei reni hanno un'incidenza altissima, colpendo circa 1 adulto su 7 nei soli Stati Uniti. Ecco perché intervenire in questo senso è importante, e il rene bioartificiale presentato nell'ambito del progetto denominato "Kidney Project" sembra proprio dare una risposta concreta e risolutiva.

Si tratta del primo rene artificiale al mondo che potrebbe liberare moltissimi pazienti dalla necessità di sottoporsi alla dialisi. Sviluppato grazie a una partnership tra il Dipartimento della salute e dei servizi umani statunitense (HHS) e l'American Society of Nephrology (ASN), il Kidney Project ha vinto un premio di 650.000 dollari a seguito della dimostrazione del suo prototipo funzionale.

Nello specifico, questo rene è bioartificiale, ed è stato progettato in modo che possa sostenere tutte le necessità dei pazienti che soffrono di insufficienza renale cronica, e che, nei casi più gravi, devono sottoporsi alla dialisi oppure al trapianto. Stando a quanto hanno riferito gli esperti, il loro rene artificiale, una volta giunto a una fase di sviluppo definitiva, "permette una qualità della vita molto più elevata, con risultati fisiologici migliori rispetto alla dialisi".

Advertisement

A parlare è il Preside della UCSF School of Pharmacy, B. Joseph Guglielmo, che ha illustrato nel dettaglio i dati di questa innovazione. Il rene è inoltre "progettato per supportare in modo sostenibile una coltura di cellule renali umane senza provocare una risposta immunitaria".

Per il momento, lo speciale rene è un prototipo definito preclinico, ma i team di ricerca stanno lavorando sodo affinché possa diventare un dispositivo a tutti gli effetti funzionale e da utilizzare nei casi delle patologie descritte. Il premio assegnato al Kidney Project, in tal senso, rappresenta un segnale promettente, e non resta che aspettare fiduciosi, augurandoci che molte persone possano trarne i benefici che promette.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie