Parcheggia il furgone sulla spiaggia in divieto di sosta e quando torna lo trova sommerso dall'acqua - Curioctopus.it
x
Parcheggia il furgone sulla spiaggia…
Case a 1 euro: l'iniziativa nata per dare nuova vita ad un antico borgo medievale vicino Roma Corriere non riceve la mancia e lascia un messaggio al cliente:

Parcheggia il furgone sulla spiaggia in divieto di sosta e quando torna lo trova sommerso dall'acqua

24 Agosto 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
5.912
Advertisement

Alzi la mano chi non ha mai avuto difficoltà a trovare parcheggio, oppure chi non ha mai assistito a persone che hanno lasciato i loro veicoli nei luoghi più assurdi e disparati, ignorando qualsiasi regola stradale e di buon senso.

Lo sappiamo bene: i parcheggi sono spesso un problema, e non è raro che diventino un motivo di discussioni, prepotenze e arrabbiature tra gli automobilisti. A volte sembra proprio che a certe persone non interessi di come abbiano lasciato l'auto, spinti da noncuranza, superficialità o semplice distrazione. L'automobilista di cui stiamo per parlarvi non può che rientrare tra questi individui. Il motivo è abbastanza chiaro già osservando le foto. Dopo aver ignorato completamente dei cartelli di divieto di sosta, il karma e la natura hanno fatto il loro corso, e il suo furgone è finito a fare un bel bagno!

via: Metro

Seriously 🙄

Pubblicato da Metro su Lunedì 23 agosto 2021

Una distrazione al volante può capitare a tutti, così come può succedere di prendere una multa per questo motivo. Bisogna dire, però, che il guidatore britannico in questione ha davvero fatto registrare una specie di record del parcheggio disastroso.

Quando, nel bel mezzo di una domenica d'estate, ha deciso di parcheggiare il suo van nella spiaggia di Newquay Harbour, in Cornovaglia, avrà pensato che i cartelli di divieto di sosta, con tanto di avvertimenti ripetuti, fossero tutto sommato esagerati, e che alla fine non sarebbe successo nulla se avesse lasciato il mezzo in quella posizione. Purtroppo per lui, però, si sbagliava di grosso.

Dopo aver scaricato in mare la sua moto d'acqua e aver discusso con un ufficiale del porto, non c'è stato verso: l'uomo ha lasciato il furgone dove non doveva essere. Ignorando cartelli, avvertimenti e rimostranze della Capitaneria di porto, si è lanciato in mare con la moto non immaginando che, al ritorno, avrebbe trovato il suo furgone a galleggiare nel mare.

Advertisement

Proprio così: è risaputo che, in Cornovaglia, il fenomeno dell'innalzamento delle maree è molto presente. E il porto di Newquay non è da meno. Anche lì, nel giro di qualche ora, il livello dell'acqua è aumentato, finendo per raggiungere anche il punto dove l'incauto automobilista aveva parcheggiato il suo van. Il veicolo, a quel punto, non è stato risparmiato dalla forza del mare, che pian piano lo ha sommerso quasi del tutto, facendolo galleggiare. Giusto in tempo perché il suo proprietario, di ritorno, lo trovasse in questo stato.

Del resto, i cartelli parlavano chiaro, e ignorarli gli è costato molto caro, soprattutto considerando che il suo non era un veicolo anfibio. Le operazioni di "salvataggio" e rimozione del furgone sono durate diverse ore, e la vicenda ha fatto immediatamente il giro del web, scatenando i commenti indignati e divertiti di molte persone. Chissà se quell'automobilista avrà imparato a tener conto dei cartelli stradali!

Tags: AutoWtfCuriosi
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie