Scoperti per la prima volta i resti di un dinosauro seduto su un nido: proteggeva i suoi cuccioli - Curioctopus.it
x
Scoperti per la prima volta i resti…
17 persone e animali che hanno fatto della pigrizia una vera e propria ragione di vita I migranti devono imparare lo svedese prima di diventare cittadini: la proposta di legge della Svezia

Scoperti per la prima volta i resti di un dinosauro seduto su un nido: proteggeva i suoi cuccioli

15 Marzo 2021 • di Irene Grazia Paladino
4.951
Advertisement

Nella città di Ganzhou, nella provincia cinese di Jiangxi, sono stati scoperti i resti di un dinosauro adulto seduto sul suo nido di uova con almeno 3 embrioni, ormai fossilizzati. È la prima volta che viene fatta una scoperta del genere e si pensa che i resti risalgano a circa 70 milioni di anni fa. L'esemplare in questione è un oviraptorosauro (o oviraptor), un dinosauro che appartiene a un gruppo di teropodi simili a uccelli che prosperò durante il periodo Cretaceo, il terzo e ultimo periodo dell'era mesozoica, noto anche come "l'era dei dinosauri".

via: cnn.com

Sono chiaramente visibili più uova, e tre di queste sembrano contenere embrioni e parti del corpo dell'animale. Il dottor Shundong Bi, del Center for Vertebrate Evolutionary Biology e autore dello studio, ha affermato che è molto raro trovare dei dinosauri conservati nei loro nidi insieme a degli embrioni fossili. Questa è la prima volta che viene trovato un dinosauro non aviario seduto su un nido di uova: è un unico e spettacolare esemplare che ha affascinato gli studiosi. Attraverso questa scoperta si possono infatti reperire moltissime informazioni che saranno d’aiuto anche negli anni a venire. Una di queste informazioni riguarda la dieta degli oviraptorosauri: poiché sono stati trovati dei ciottoli - molto probabilmente dei calcoli dello stomaco - nella zona addominale. I dinosauri infatti avrebbero inghiottito le pietre per digerire meglio il cibo.

immagine: FunkMonk Wikipedia

Il dinosauro è stato trovato accovacciato sopra il nido di circa 24 uova fossilizzate, in posizione meditabonda o protettiva. Attraverso un'analisi i ricercatori hanno scoperto che le uova furono incubate a temperature elevate e queste informazioni hanno portato gli studiosi a pensare che l'esemplare di dinosauro sia morto mentre covava il nido e proteggeva i suoi cuccioli. Almeno sette delle uova fossilizzate contengono ancora i resti di embrioni oviraptoridi non schiusi. Analizzando lo stadio del loro sviluppo, si suppone che le uova fossero in procinto di schiudersi e che il dinosauro avesse quindi curato il suo nido per un periodo di tempo molto lungo. Una scoperta che ha confermato anche il carattere premuroso e protettivo dei dinosauri nei confronti dei cuccioli.

Tags: Storia
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie