In Galles, le tempeste fanno riemergere dalla sabbia un'antichissima foresta fossile - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
In Galles, le tempeste fanno riemergere…
Per i 40 anni del re, il premier del Bhutan chiede a tutti di piantare un albero e adottare un cane randagio Queste immagini a confronto dimostrano quanto tutto possa cambiare in pochissimo tempo

In Galles, le tempeste fanno riemergere dalla sabbia un'antichissima foresta fossile

05 Marzo 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.169
Advertisement

Querce, betulle, pini e altre piante antichissime, sommerse in un luogo dove proprio nessuno se le aspetterebbe. Credereste mai, infatti, di trovare una vera e propria foresta sotto... una spiaggia del Galles? Probabilmente no, e non è strano capirne il perché. In un luogo così, tipicamente nordico, sferzato dal vento e dalle onde del Mar Celtico, una rigogliosa foresta è proprio ciò che non penseremmo mai di vedere. 

E, in effetti, gli alberi di cui stiamo parlando non sono sempre in mostra: nell'enorme Cardigan Bay, vicino Ynyslas, quello che si può osservare di solito è un'enorme distesa di sabbia. Molti anni fa, però, la situazione era tutt'altro che così, e la natura lo rivela in un modo tanto inatteso quanto affascinante.

La natura del nostro Pianeta, spesso, è come un grande libro in cui poter ritrovare le tracce di un passato lontano, visibili o meno a seconda dei contesti. Nella Cardigan Bay, la storia è possibile rintracciarla ad appena qualche metro sotto il livello della sabbia. Se le condizioni meteorologiche sono particolarmente avverse, poi, accade che gli antichi elementi naturali tornino alla luce da soli, rivelandosi per quelli che erano un tempo.

Così, dopo una violenta tempesta, nella baia sono tornati visibili i ceppi degli alberi che componevano l'enorme foresta presente qui circa 6000 anni fa. L'innalzamento del livello del mare e la successiva comparsa dei prati hanno fatto sì che il paesaggio cambiasse per sempre in modo radicale.

Quando gli elementi naturali di questo posto uniscono le loro forze ecco che, come per magia, la foresta fossile riappare sulla spiaggia, ed è come se ogni suo albero assomigliasse alla pinna di uno squalo. L'instabilità e gli eventi meteorologici particolarmente forti che caratterizzano il clima del nostro periodo fanno in modo che la foresta appaia sempre più spesso, regalando scorci unici a chiunque si rechi sul posto ad ammirarla.

Advertisement

L'atmosfera che si respira sulla baia gallese, in effetti, è veramente suggestiva, e riporta la mente a un paesaggio primitivo, ancestrale, ricco di informazioni sulla storia del nostro Pianeta. Ogni volta che la foresta fossile torna a fare capolino dalla sabbia, gli studiosi non perdono occasione per cercare tra i suoi resti tracce di un mondo che non c'è più, anche se fa ancora parte del nostro bagaglio naturale.

Ovviamente, un luogo del genere non poteva che essere ricchissimo di leggende sul suo conto. Chi vive intorno a Cardigan Bay, infatti, suggerisce che l'antica foresta fossile potrebbe far parte del Cantre'r Gwaelod, un leggendario regno sprofondato nel mare che si crede occupasse proprio l'area costiera in questione.

Secondo la leggenda, il regno e la sua capitale (una grande città cinta da robuste mura) sarebbero state sommerse dalle acque del Mar Celtico per colpa della negligenza di Seithenyn, uno dei suoi guardiani, particolarmente dedito a bere e mangiare. Chissà quanto c'è di vero in tutto questo: di sicuro, la foresta fossile è lì e regala a tutti, quando emerge dalla sabbia, il fascino incredibile di un mondo perduto.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie