Il primo gatto clonato nella storia della scienza si chiama Garlic ed è "nato" in Cina - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Il primo gatto clonato nella storia…
Questa enorme nave anti-plastica è un concentrato di tecnologia al servizio dell'ambiente Questo artista dei Lego ha realizzato il Colosseo con 200.000 mattoncini colorati

Il primo gatto clonato nella storia della scienza si chiama Garlic ed è "nato" in Cina

1.310
Advertisement

Cosa fareste se doveste perdere prematuramente il vostro animale domestico preferito? Non avreste voglia di riaverlo esattamente com'era quando era in vita? Sembrerebbe una richiesta da film di fantascienza, eppure c'è una azienda all'avanguardia in Cina che, a prezzi piuttosto proibitivi al momento, sta clonando i vostri animali domestici del cuore nel caso vi avessero abbandonato prima del tempo. Una procedura che sta sollevando molte perplessità, ma che in ogni caso rimane affascinante.

via: NY Times
immagine: Sinogene

La società Sinogene con sede a Pechino ha già clonato più di 40 animali da compagnia per un costo "irrisorio" di circa 35.000 dollari; la tecnica rivoluzionaria della clonazione cellulare somatica degli animali è relativamente nuova, per questo ha fatto molto discutere di sé il primo tentativo, totalmente riuscito, di clonazione di un felino. Il primo gatto clonato da Sinogene si chiama Garlic, ed è "nato" il 21 luglio 2019.

Sul perché la clonazione somatica dei gatti sia piuttosto difficoltosa rispetto a quella di altri animali domestici è spiegata dal veterinario dell'azienda Shi Zhengshen in una nota: Le caratteristiche riproduttive e fisiologiche dei gatti sono diverse da quelle della maggior parte degli animali. Poiché i gatti non sono animali da ovulazione spontanea, sono uno dei pochi animali che inducono l'ovulazione [...] Il loro ciclo riproduttivo è speciale e le tecniche di clonazione sono difficili. L'operazione è dispendiosa e quindi questa clonazione è uno dei pochi casi di successo al mondo, che segna il principale passo della Cina nel campo della riproduzione cellulare somatica all'avanguardia."

immagine: Sinogene

Il gatto Garlic è nato nel luglio del 2019 dopo che gli scienziati hanno trasferito con successo un embrione felino ad un gatto surrogato; quest'ultimo ha tenuto in "grembo" il futuro clone di Garlic per 66 giorni; il primo gatto clonato al mondo è in ottime condizioni fisiche e, secondo gli esperti che lo hanno monitorato costantemente, si comporta esattamente come un felino nella norma e sopratutto, è la copia esatta del suo precedente defunto.

Ora la Sinogene pensa di allargare la sua visione anche alla clonazione non solo di animali da compagnia ma anche di quelli in via di estinzione per preservare le specie che sulla Terra stanno diventando sempre più rare. Un traguardo scientifico che ha i suoi pro e i suoi contro, ma che tuttavia rimane un passo avanti estremamente affascinante nonostante le sue implicazioni.

Source:

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie