Dei ricercatori britannici sostengono di aver trovato Atlantide; si troverebbe in Spagna - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Dei ricercatori britannici sostengono…
In Giappone, 8 milioni di case abbandonante verranno date via gratis Uccisa dallo xilitolo: la vicenda di questa cagnolina ci avverte sulla pericolosità di questo comune ingrediente

Dei ricercatori britannici sostengono di aver trovato Atlantide; si troverebbe in Spagna

6.569
Advertisement

I primi richiami alla misteriosa città di Atlantide si ritrovano nell'opera scritta dal filosofo greco Platone, I dialoghi. Se per molti è solo una delle tante leggende servite al filosofo per introdurre concetti più astratti, per altri si tratta della testimonianza reale di una città perduta.

Nel corso dei secoli, centinaia di esperti e presunti esperti hanno gridato al mondo di aver trovato Atlantide, senza mai riuscire a provarlo fino in fondo. L'ultima notizia in merito ad Atlantide viene da una ditta inglese di satelliti, che dice di averla individuata in una località costiera spagnola. 

immagine: Wikimedia Commons

La ditta in questione è la Merlin Burrows, che basa il suo lavoro sull'impiego di satelliti di ultima generazione "per trovare qualunque cosa si sia persa, dimenticata o nascosta, con un'accuratezza a punta di spillo". 

L'azienda sostiene di avere un numero prove e dati che confermerebbero la presenza dell'antica città nella località corrispondente a, Doñana National Park, in Spagna, lungo la costa sud-occidentale del Paese. Il materiale dei resti delle costruzioni ritrovate risalirebbe a 10,000 anni fa, in accordo con quanto scritto da Platone.

Stando a quanto affermano i ricercatori, hanno individuato le basi circolari di quelle che sono state un tempo delle torri e i resti di un tempio di cui anche Platone ha parlato. 

Ne I dialoghi, il filosofo scrive di una città tecnologicamente avanzata di grandi dimensioni; la città era caratterizzata da zone di acqua alternate a zone di terra distribuite cerchi concentrici. I suoi abitanti erano per metà uomini e per metà dei che nel corso del tempo si convertirono alla cupidigia e alla bramosia, scatenando l'ira di Zeus. Un evento cataclismico cancellò Atlantide dalla faccia della Terra

Advertisement

Per il momento non si sa se la scoperta della Merlin Burrows sia solo una delle tante fatte fin'ora che si sono rivelate false, o mancanti di sufficienti prove. Quello su cui non si può obiettare è che oggi si dispongono di tecnologie moderne in grado di scandagliare con massima precisione il fondo delle acque, e individuare eventuali resti di un'antica città. Per capire se quella nel Parco Nazionale Doñana possa essere la misteriosa Atlantide, non ci resta che aspettare.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie