Queste opere sono incredibilmente realistiche, ma è il materiale di cui sono fatte che lascia sorpresi - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Queste opere sono incredibilmente realistiche,…
Questi sono i 4 motivi veri per cui procrastiniamo: conoscerli è il primo passo per cambiare 17 bevande assurde ai limiti dell'impossibile! Provare per credere

Queste opere sono incredibilmente realistiche, ma è il materiale di cui sono fatte che lascia sorpresi

8.289
Advertisement

Basta osservare una qualsiasi delle opere di Michelangelo - scultore per antonomasia - per rimanere affascinati dalla maestria dell'artista nel modellare un materiale duro, freddo e pesante come il marmo e la pietra. Eppure gli scultori sembrano scalfire tutti questi aspetti per far emergere dall'interno quelli nascosti della leggerezza e della morbidezza.

Peter Demetz, artista italiano classe 1969, potrebbe essere annoverato tra i migliori scultori contemporanei che oggi, come allora, cercano di trasmettere vitalità a materiali inermi. Lui preferisce di gran lunga il legno, che in qualche modo possiede già in sé quell'alito di vita che poi esplode quando l'opera è ultimata. 

Pieghe di vestiti, trame di tessuto, rughe: Demetz riesce a ricreare il più piccolo particolare nel legno.

Un post condiviso da Peter Demetz (@peterdemetz) in data:

Per le opere scultorie, i suoi soggetti preferiti sono uomini e donne: non sono pronti per posare e vengono catturati in istanti di quotidianità o intimità.

Un post condiviso da Peter Demetz (@peterdemetz) in data:

Advertisement

Il più delle volte preferisce ritrarli di spalle: come a voler fermare il momento presente, quello in cui tutte le possibilità sono ancora aperte.

Un post condiviso da Peter Demetz (@peterdemetz) in data:

Non si sa, infatti, quale faccia abbiano i suoi personaggi, non ancora.

Un post condiviso da Peter Demetz (@peterdemetz) in data:

Osservare i personaggi di Demetz è un po' come guardarsi allo specchio: sono creature qualsiasi, ma allo stesso tempo con una personalità definita. Creature infinitamente piccole nel mondo, ma con un'infinità interiore.

Un post condiviso da Peter Demetz (@peterdemetz) in data:

Advertisement

E se è difficile credere che dietro tutto questo ci sia solo un pezzo di legno, questo video toglie ogni dubbio.

Un post condiviso da Peter Demetz (@peterdemetz) in data:

 

Incredibile, vero?

immagine: peterdemetz.it
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie