La vita prima di AutoCAD: queste foto ci dimostrano quanto fosse faticoso il lavoro dei progettisti - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La vita prima di AutoCAD: queste foto…
Le persone intelligenti hanno più bisogno di stare da sole e c'è un motivo per cui questo accade 18 invenzioni ai limiti del ridicolo che finirete per desiderare

La vita prima di AutoCAD: queste foto ci dimostrano quanto fosse faticoso il lavoro dei progettisti

46.678
Advertisement

Fino a qualche decennio fa, gli ingegneri e gli architetti usavano esclusivamente carta e penna per realizzare i loro progetti: disegnare, usare mille strumenti, concentrarsi al massimo era un lavoro durissimo che richiedeva molto tempo, e forse è per questo uno dei primi programmi ad essere resi disponibili è stato proprio quello che consentiva il disegno su computer.

Stiamo parlando si AutoCAD, pilastro portante della progettazione moderna, che ha completamente rivoluzionato il modo di disegnare, aprendo le porte alla dimensione 3D. Com'era la vita di un progettista prima di AutoCAD? Queste foto rispondono alla domanda...

via: arch2o.com

Tecnici della General Motors.

Credit: theoldmotor.com

Prima di AutoCAD, per disegnare progetti si doveva avere molta dimestichezza con i diversi strumenti necessari.

Advertisement

Si lavorava sul famoso tavolo da disegno e si utilizzavano matite di diversa durezza, penne, chine, squadre, righelli e gomme.

Gli errori, nonostante la cancellazione con le gomme, rimanevano comunque visibili in parte: per questo erano assolutamente da evitare.

Oggi, invece, con AutoCAD non rimane ovviamente nessuna traccia degli errori.

Advertisement

Sembra passata un'eternità da quando queste foto sono state scattate, in realtà ad essere stata repentina è l'evoluzione tecnologica.

La luce era fondamentale per poter disegnare, per questo le stanze adibite alla progettazione erano spesso ampie e circondate da finestre.

Advertisement
Advertisement

Si maneggiavano anche grandi fogli, il che richiedeva di assumere posizioni oggettivamente scomode per disegnare.

Oggi la situazione è diversa in tutto: si disegna stando comodamente seduti davanti ad uno schermo e a stampare in grandi dimensioni ci pensa una stampante.

La prima versione di AutoCAD venne rilasciata nel 1982, me negli studi tecnici iniziò ad essere la regola solo una decina di anni dopo.

Subito dopo l'introduzione del software, la carta e le matite divennero obsolete.

Sono in moltissimi a rimpiangere i tempi di quando tutto si faceva a mano, ma saremmo disposti a fare la stessa fatica di allora?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie