10 potenti trucchi psicologici che ti faranno ottenere esattamente ciò che vuoi - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
10 potenti trucchi psicologici che ti…
8 personaggi realmente esistiti le cui vite vi sorprenderanno Il treno Hogwarts Express di Harry Potter esiste davvero ed attraversa le magnifiche Highland scozzesi

10 potenti trucchi psicologici che ti faranno ottenere esattamente ciò che vuoi

32.808
Advertisement

Vi è mai capitato di conoscere una persona molto sicura di sé? Questo tipo di persone sono spesso anche carismatiche e sanno coinvolgere in misura maggiore, perché conoscono molto bene i loro punti di forzi e di debolezza riuscendo ad accentuare i primi e a mascherare i secondi. In questo modo riescono ad essere sempre convincenti e spesso riescono ad ottenere esattamente ciò che vogliono: in alcuni casi si tratta di una dote innata, ma esistono anche dei trucchi che, con un costante allentamento, si possono fare propri e risultare quindi accattivanti anche se non lo si è per natura. 

1. Saper essere sensazionalisti e comunicare un'urgenza.

immagine: pixabay.com

Un modo per convincere una persona a fare esattamente ciò che vogliamo è essere sensazionalisti e saper creare uno stato di urgenza.

È la stessa tattica usata ad esempio dai receptionist degli alberghi quando dicono che "È l'ultima stanza disponibile", o che "L'offerta scade oggi": creano in chi ascolta quello stato di urgenza che spinge a prendere una decisione all'istante, che coincide proprio con quella desiderata. Nel 90% dei casi si tratta solo di un escamotage. 

Dunque, siate anche voi sensazionalisti, dando ad una situazione più importanza di quella che dovrebbe avere, e create uno stato di ansia e di fretta per ottenere ciò che volete. 

2. Confondere le opinioni con i fatti.

immagine: pexels.com

L'obiettivo di ogni manipolatore è quello di immergere la 'vittima' all'interno di un'illusione che lo spingerà a trarre le stesse conclusioni del manipolatore stesso. 

Quando ad esempio un datore di lavoro deve licenziare un dipendente lo fa introducendogli prima di tutto le sue mancanze, i suoi errori e la sua cattiva condotta: il licenziamento verrebbe quindi visto come una conseguenza naturale.

Un modo per sfuggire a questo tipo di manipolazione è quello di avere sempre un atteggiamento critico nei confronti del proprio operato, per distinguere se le critiche rivolte sono oggettive o solo punti di vista. 

Advertisement

3. Saper parlare di stereotipi.

Gli stereotipi agiscono in modo subdolo sulle nostre coscienze in quanto vengono proiettati sulla nostra vita in modo inconscio. Tutti abbiamo in mente un modello perfetto di ogni situazione e, quando vediamo che qualcuno riesce a realizzarne uno ancora più perfetto, cerchiamo di imitarlo.

Mettere in gioco gli stereotipi è un modo per deviare i desideri degli altri.

4. Usare un vocabolario non banale.

immagine: pixabay.com

Siamo portati a considerare intelligente una persona che usa delle parole complicate e ricercate.

A partire da questo fatto è facile capire come sia importante saper dialogare con termini particolari quando si vuole stabilire una gerarchia: chi vi ascolterà si sentirà subito in uno stato di inferiorità e probabilmente vi lascerà prendere decisioni importanti e sarà d'accordo con il vostro parere. 

5. Fare appello ad accordi precedenti.

immagine: pexels.com

Dovete trascinare una persona in qualcosa di folle e sapete che sarà difficile convincerla? Provate a farlo tirando in ballo vecchie promesse ed esclamate "Me l'avevi promesso...", "Avevi detto che lo avresti fatto", "Pensavo che mi potevo fidare di te...". Le persone si sentono in dovere di essere coerenti e probabilmente la vostra 'vittima' accetterà la vostra proposta.

Saper distinguere una tecnica manipolativa è molto importante: ricordate che avete sempre la possibilità di dire di sì o di no, e non dovete sentirvi in colpa se andate in conflitto con una promessa.

6. Scegliere argomentazioni non produttive.

immagine: pixabay.com

Secondo alcune ricerche, usare la parola 'perché' nelle discussioni aumenta le probabilità di avere ragione. Avete mai meditato sull'improduttività della frase "Ne so più di te, perché sono tua madre!"? Non è una spiegazione logica, eppure l'uso della parola perché la rende tale. 

Se vi trovate davanti ad una persona che cerca di avere ragione usando questo tipo di tecnica, non fatevi sopraffare dalle apparenti spiegazioni logiche!

7. Metodo della frammentazione.

immagine: Mainstream/Flickr

Per amicarsi alcune persone, che sia il datore di lavoro o la suocera, è importante fare una bella impressione. Come fare? Il trucco dei manipolatori è frammentare l'impressione finale in tante piccole azioni, ognuna considerata positivamente dalla 'vittima'. 

Per dimostrarvi l'efficacia, si può fare l'esempio inverso, ovvero dimostrare quanto un fatto pesi, senza alcun motivo, sul giudizio finale: se il parrucchiere vi taglia una ciocca di capelli più corta perché proprio in quel momento avete mosso la testa, lascerete il negozio con una cattiva impressione sul parrucchiere e sull'attività in generale. 

 

8. Chiedere un favore.

immagine: pexels.com

Dovete chiedere un favore e non volete che la persona a cui lo state chiedendo ve lo rifiuti?

Una tecnica molto efficace è quella di introdurre prima un favore molto più grande di quello che volete ottenere e che probabilmente la persona non potrà accettare. Dopo il rifiuto potete presentare la vostra vera richiesta, di modo che la 'vittima' si sentirà quasi obbligata ad accettare perché molto meno importante della prima. 

9. Credere non pensare.

Inserire delle opinioni personali in un discorso è molto importante per far sì che il comunicatore diventi una sorta di alter-ego di chi ascolta. 

L'abilità di un buon comunicatore è proprio quella di eliminare l'abilità di formare pensieri logici nella vittima, di modo che quest'ultima 'assorba' i pensieri di chi parla. Il risultato è che la vittima considererà proprie le scelte fatte, ma in realtà saranno solo indotte dal manipolatore. Per rendere efficace un discorso bisogna usare termini senza sfumatura, chiare e che conducono ad un'unica direzione: ad esempio, non si deve dire "penso che...", ma "Credo!". 

10. Ripetere nel tempo.

immagine: pixabay.com

Una tattica dei manipolatori è quella di ripetere un'azione o un'idea tante volte in un periodo di tempo di modo che la vittima alla fine ne sia convinta. 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie