La temibile Vespa Bazooka: lo scooter che poteva abbattere i carri armati - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La temibile Vespa Bazooka: lo scooter…
8 frasi che le persone davvero educate non direbbero MAI Una piccola opera d'arte di madre natura: ecco a voi le Caverne di Marmo

La temibile Vespa Bazooka: lo scooter che poteva abbattere i carri armati

31.011
Advertisement

La Vespa è un modello di scooter della Piaggio, ed è un dei prodotti più famosi al mondo. La storia della Piaggio inizia alla fine del diciannovesimo secolo, ma la compagnia non ha sempre prodotto veicoli innocui.

La società fu fondata da Rinaldo Piaggio nel 1884 e si occupava inizialmente della produzione di carrozze, per poi passare ad occuparsi del settore aeronautico. L'azienda si espanse iniziando la produzione di monoplani da caccia e assumendo una filiale a Pisa prima e a Pontedera poi, nel 1924, dove venivano costruiti motori aeronautici. La sede di Pontedera divenne un punto strategico durante la seconda guerra mondiale e infatti fu distrutta nel '43: nulla resisteva a lungo durante la guerra.

La Piaggio, fondata nel 1884 era una casa di produzione di veicoli che arrivò a produrre aerei e scooter, diventando molto famosa in Europa.

Nel 1946 il figlio di Rinaldo, Enrico Piaggio, fondò la nuova sede della società a Firenze e decise di creare un mezzo di locomozione che potesse affrontare le strade italiane disastrate dalla guerra; pensò a uno scooter e ne uscì il primo modello: MP5, anche conosciuto come Paperino. Ma Enrico non era soddisfatto del design del suo prodotto e così chiese all'ingegnere aeronautico Corradino d'Ascanio di ridisegnarlo.

Sempre nel 1946 nacque l'MP6 ossia la Vespa. il veicolo ebbe subito un successo enorme e ancora oggi è probabilmente tra gli scooter più venduti al mondo.

L'esercito francese scelse la Piaggio affinché costruisse un veicolo leggero di cui aveva bisogno per la guerra.

La Piaggio ha progettato molti modelli di Vespa durante gli anni, tuttavia ce n'è uno piuttosto particolare: il TAP 150, lo scooter più pericoloso della storia. Il governo francese aveva esigenza di un mezzo leggero da usare nella guerra in Indocina; tre case di produzione entrarono in competizione: Valmobile, Bernardet e Piaggio, ma fu l'azienda di Enrico ad avere la meglio e gli fu commissionata la "Vespa Bazooka"; questo modello non fu però prodotto in Italia ma in Francia, dall'Acma - concessionaria oltralpe della licenza di produzione originale del veicolo.

 

Advertisement

La Vespa TAP 150, lo scooter più pericoloso della storia, montava un cannone M20 in grado di distruggere un carro armato.

Questo modello era stato progettato come mezzo per le Truppe Aero Paracadutate (TAP) ed era munito di un cannone M20, un'arma anticarro calibro 89 mm che poteva perforare circa 280 mm di acciaio. Le truppe francesi a cavallo della Vespa TAP 150 sarebbero state paracadutate dietro le linee di carri armati nemici, che rappresentavano un problema per le truppe di terra, avendo così la possibilità di distruggerli. Tuttavia l'imminente disfatta dell'esercito francese non rese possibile l'uso della vespa Bazooka durante il conflitto in Indocina.

Progettata per la guerra in Indocina fu usata solo in Algeria.

immagine: Rama | Wikimedia

Qualche anno dopo si presentò la possibilità di usare nuovamente la TAP 150, si trattava del conflitto in Algeria combattuto tra il '54 e il '64 dove alla fine lo stato africano ottenne la sua indipendenza dalla Francia. Al contrario di quello che si possa immaginare, con la TAP 150 non era possibile sparare in corsa, il cannone doveva essere sfilato e caricato manualmente per poi puntarlo contro i carri armati nemici e fare fuoco per abbatterli.

Tags: CuriosiStoria
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie