Perché a volte sembra che il cuore salti un battito?

Gianmarco Bonomo image
di Gianmarco Bonomo

22 Ottobre 2023

Perché a volte sembra che il cuore salti un battito?
Advertisement

Non è rara la sensazione che il cuore salti un battito. Si tratta di palpitazioni cardiache che ci colgono di sorpresa e possono anche destare qualche preoccupazione. In questo articolo vedremo in dettaglio cosa sono e perché a volte sembra che il cuore salti un battito, nonché come gestirle e quando andare dal medico.

Advertisement

Cosa sono le palpitazioni cardiache?

Cosa sono le palpitazioni cardiache?

freepik

Le palpitazioni cardiache sono un disturbo che ci fa percepire un battito del cuore accelerato o irregolare. Questa sensazione deriva da una variazione della frequenza cardiaca che porta alla sensazione del cuore che salta un battito. L’irregolarità del ritmo cardiaco è quindi dovuta alla manifestazione di una extrasistole, e si manifesta durante:

  • situazioni stressanti;
  • esercizio fisico intenso;
  • uso di farmaci;
  • presenza di determinate patologie.

Nella maggior parte dei casi, l’unica conseguenza delle palpitazioni cardiache è soltanto un grande stupore, seguito da un grande spavento. Di norma le extrasistole non comportano rischi per la salute, ma in alcuni casi possono indicare la presenza di aritmie cardiache, che vanno seguite con maggiore attenzione.

Advertisement

Come si riconoscono le palpitazioni cardiache: sintomi e cause

Come si riconoscono le palpitazioni cardiache: sintomi e cause

freepik

Quando sembra che il cuore salti un battito, allora si è in presenza di una possibile palpitazione cardiaca. Sintomi come un tonfo al cuore, talvolta allo stomaco, o come un ritmo anomalo del battito se non del tutto irregolare, indicano la presenza di questo disturbo. Quando a volte sentiamo il cuore saltare un battito, una reazione istintiva è quella di sentire anche il polso e rendersi conto che tutto è tornato alla normalità.

Le principali cause delle extrasistoli possono essere:

  • intensi stati emotivi, dovuti ad ansia e stress;
  • consumo eccessivo di caffeina o bevande energetiche;
  • fumo;
  • farmaci contenenti sostanze psicostimolanti;
  • variazioni ormonali durante il ciclo mestruale, la gravidanza o la menopausa;
  • ipertiroidismo.

Non si possono escludere neanche cause che riguardano la salute cardiaca, come l’aritmia, ma che possono essere individuate soltanto in seguito a un consulto medico e ad esami specialistici.

Se il mio cuore salta un battito devo consultare un medico?

Se il mio cuore salta un battito devo consultare un medico?

Pexels

Se le palpitazioni diventano particolarmente frequenti, è essenziale consultare un medico, soprattutto se associate a sintomi come dolore al torace, difficoltà respiratorie, vertigini e svenimento, sensazioni di malessere. In tutti questi casi, infatti, la sensazione di aver saltato un battito potrebbe avere cause legate a problemi cardiaci, motivo per cui rivolgersi a un cardiologo è fondamentale. Lo specialista potrà anche richiedere esami specifici, come:

  • elettrocardiogramma, che rileva gli impulsi elettrici generati dal battito cardiaco;
  • ecocardiogramma, che impiega gli ultrasuoni per rilevare le eventuali anomalie di valvole e ventricoli;
  • holter cardiaco, che monitora il funzionamento del cuore da 24 a 72 ore;
  • event recorder, ossia l’impianto di un piccolo apparecchio che registra il tracciato elettrocardiografico.

Come prevenire le palpitazioni cardiache?

Come prevenire le palpitazioni cardiache?

Pexels

Se però le palpitazioni cardiache sono rare e non durano per più di qualche secondo, allora è possibile provare a prevenirle agendo, per lo più, sul proprio stile di vita. Appare essenziale a questo scopo cercare di gestire lo stress mediante attività fisica, respirazione profonda o meditazione. Anche un’alimentazione sana ed equilibrata può aiutare a prevenire le palpitazioni cardiache, ma è importante soprattutto limitare l’assunzione di caffeina e astenersi da alcol e fumo. Comprendere perché a volte sembra che il cuore salti un battito è il primo passo per gestire questa condizione, che sia estemporanea o più frequente. Avere dubbi o preoccupazioni è normale, e contattare uno specialista è il miglior modo per avere un parere medico sulle palpitazioni, o anche solo per tranquillizzarsi.

Advertisement