La figlia di Eminem, di 19 anni, annuncia di essere non-binaria: "chiamatemi Stevie" - Curioctopus.it
x
La figlia di Eminem, di 19 anni, annuncia…
Un'artista raccoglie la plastica dai mari e la trasforma in colorate opere d'arte che ci fanno riflettere L'influencer confessa di vivere per compiacere il marito:

La figlia di Eminem, di 19 anni, annuncia di essere non-binaria: "chiamatemi Stevie"

16 Agosto 2021 • di Irene Grazia Paladino
5.836
Advertisement

Non sempre il genere corrisponde all’identità di genere: quando non ci si sente a proprio agio nel corpo in cui si è nati, bisogna fare i conti con se stessi. C’è chi decide di ignorare la cosa – per paura dei giudizi o perché fatica ad accettare la nuova consapevolezza – e chi non ha timore di annunciarlo al mondo intero. La figlia adottiva di Eminem, Whitney Scott Mathers, ha annunciato sul suo canale TikTok di essere non-binaria, cioè di non riconoscersi né nel genere femminile né in quello maschile.

immagine: eminem/Instagram

Whitney è figlia di Kim Scott, l’ex moglie di Eminem. Il famoso rapper è stato con Kim dal 1989 al 2006, in modo non continuativo. Dopo la separazione, Kim ha avuto Whitney con un altro uomo ma, quando Eminem e Kim si sono riconciliati, il rapper ha adottato Stevie. Eminem ha sempre tenuto la sua famiglia lontana dai riflettori, ma stavolta è stata Whitney a mostrarsi e a raccontare la sua esperienza, i suoi disagi, le sue nuove consapevolezze e le sue lotte interiori.

immagine: tiktok/st0nedc0w

Il video TikTok della diciannovenne è iniziato con le parole: “Guardami mentre mi sento più a mio agio”. Il video mostra una serie di foto che la ritraggono nel corso degli anni, e la scritta in sovraimpressione “lei”. Il video si conclude con la rivelazione che Whitney ora è “Stevie”, e utilizza i pronomi al maschile. Dopo il primo video, diventato presto virale, Stevie ha pubblicato sul suo canale TikTok un aggiornamento, in cui spiega di essersi resa conto con il tempo di non appartenere a nessun genere: se prima utilizzava, per riferirsi a se stessa, i pronomi al femminile, adesso dice di accettare anche pronomi al maschile e al plurale.

Advertisement
immagine: tiktok/st0nedc0w

Il video di Stevie è subito diventato virale, e migliaia di persone hanno offerto il loro supporto. Un utente ha scritto: "Stevie, sei così carino. Sono molto felice che tu ti senta più a tuo agio con te stesso anche se non ti conosco personalmente"; un altro invece "Ci vuole così tanto coraggio per farlo. Sei una persona straordinaria". Qualcuno ha chiesto come mai la scelta del nome “Stevie”, a cui ha risposto che "Ho passato molto tempo a cercare di scegliere un nome con cui mi sentissi a mio agio e il primo nome con cui mi sentissi a mio agio è Stevie".

 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie