Un alveare urbano per chi non possiede spazi aperti: adesso è possibile essere apicoltori pur vivendo in città - Curioctopus.it
x
Un alveare urbano per chi non possiede…
17 foto di ristrutturazioni edili dal gusto decisamente discutibile 19 immagini che ci spiegano alla perfezione perché in Giappone il futuro è già arrivato

Un alveare urbano per chi non possiede spazi aperti: adesso è possibile essere apicoltori pur vivendo in città

13 Dicembre 2020 • di Irene Grazia Paladino
2.236
Advertisement

Da una startup di nome Beeing nasce B-Box, un progetto che si pone come obiettivo quello di favorire l'apicoltura urbana. B-Box è un alveare urbano, pensato quindi per la città, in grado di garantire una vita sana e sicura alle api: non è una novità, infatti, che negli ultimi anni la popolazione delle api abbia subìto un drammatico declino. Come incentivare, allora, il ripopolamento degli insetti?

via: beeing

Attraverso questo strumento anche coloro che vivono in un appartamento urbano, o che non possiedono grandi spazi aperti, possono diventare apicoltori. L’apicoltura è una pratica che esiste da generazioni e prima era riservata a coloro che possedevano un ampio spazio aperto. Chi ne era privo non poteva, invece, allevare le api per la produzione del miele.

immagine: BEEing/Facebook

Rispetto agli alveari tradizionali, B-box offre numerosi vantaggi: non è più necessario abbattere gli alveari per recuperare il prodotto o tutelare gli animali indossando degli strumenti protettivi. La struttura è in legno, con un pannello rimovibile, e consente di vedere le api lavorare in qualsiasi momento. La zona in cui vivono le api è separata dalla zona in cui si deposita il miele, e questo permette agli apicoltori di rimuovere i telai e raccogliere il miele senza disturbare gli insetti e senza l’utilizzo di attrezzature specializzate. Questo metodo è più semplice e sicuro rispetto al sollevamento del coperchio di un normale alveare.

Advertisement
immagine: b_eeing/instagram

All’interno dell’alveare sono presenti poi dei sensori e attraverso un’app per smartphone si possono registrare i dati relativi alla salute degli animali, nonché monitorare la temperatura e l’umidita dell’ambiente. Il design è innovativo, pensato per adattarsi anche ai piccoli spazi, e può essere personalizzato. Estrarre il miele salvaguardando il benessere delle api è ora possibile e la speranza è quella di ripopolare questi insetti tanto preziosi.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie