I bambini che giocano con fango e sabbia cresceranno più sani e forti: lo confermano gli studi - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
I bambini che giocano con fango e sabbia…
Mandare a casa i lavoratori se le temperature superano i 30 C°: la proposta dei sindacati britannici sta facendo discutere Dal cinema alla realtà: ora su Airbnb potete affittare la casa di Bella Swan, la protagonista di

I bambini che giocano con fango e sabbia cresceranno più sani e forti: lo confermano gli studi

27 Luglio 2019 • di Lorenzo Mattia Nespoli
5.707
Advertisement

Fango, sabbia, terra e chi più ne ha, più ne metta. L'infanzia non è fatta solo di giochi tranquilli e "al sicuro" fra le mura domestiche, ma anche di esperienze e libertà che portano i bambini a sperimentare il più possibile.

Si tratta di un meccanismo del tutto normale: da piccoli, si è poco - o nulla - consapevoli delle conseguenze che tante cose possono portare con sé, ed è ovvio che ciò significa essere potenzialmente in grado di fare tutto, solo per il gusto di provarci.

Il caos, per un bimbo, spesso è sinonimo di divertimento, anche se magari i genitori possono non essere sempre dello stesso avviso. Gli studi di cui vogliamo parlarvi, però, potrebbero far ricredere molte mamme e papà, dato che rivalutano quei momenti di gioco "sporco" e disordinato come fondamentali per la crescita dei piccoli.

immagine: David K/Wikimedia

Le ricerche condotte dalla pediatra Maria Julia Carvalho e dallo scrittore Richard Louv hanno indagato proprio sull'aspetto dei giochi infantili che coinvolge sporco, sabbia, terra e altri elementi naturali. Dopo aver osservato e intervistato oltre 3000 famiglie con bimbi piccoli, hanno scoperto che più i bambini si trovavano in queste situazioni, più crescevano sani e con maggiori difese immunitarie. 

In generale, si potrebbe ricondurre il tutto a una maggiore necessità di far stare i piccoli all'aria aperta, permettendo loro di godere al massimo dei benefici che solo la natura può dare. Tale aspetto della crescita, però, è sempre più in calo. Germi, batteri e altri agenti sono maggiori all'esterno, è vero, ma è proprio questo che creerà uno "scudo" prezioso per il bambino.
 
Secondo un'altra ricerca, pubblicata sul Journal of Allergy and Clinical Immunology, il sistema immunitario dei bimbi, esposto fin dai primi anni a tutta una serie di organismi "estranei", potrà imparare prima a riconoscerli, e quindi a difendersi.

immagine: CoyoteVerde/Imgur

Senza contare l'aspetto divertente del tempo trascorso fuori: i piccoli all'aria aperta possono davvero sbizzarrirsi con i giochi e la fantasia, correndo e giocando senza essere "limitati" dalle mura domestiche.
 
Certo, non tutti possono disporre di uno spazio in cui è possibile mettere in pratica queste considerazioni ma, laddove possibile, è bene approfittarne e lasciare che vostro figlio si sporchi un po' di più. Del resto, sono momenti che tutti ricordiamo con gioia e spensieratezza.
 
È probabile che ci sarà da lavare qualche panno in più, o da curare qualche piccola ferita da gioco, ma la salute di vostro figlio, in prospettiva, vi ringrazierà. Senza contare che stare all'esterno li aiuterà a non trascorrere troppe ore con gadget e dispositivi tecnologici - tutt'altro che salutari - nonché a mantenersi in forma e a socializzare meglio, in maniera del tutto naturale.

Source:

Tags: CuriosiBambiniSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie