La Terra sta inghiottendo la sua stessa acqua; ecco cosa c'è dietro questo fenomeno inquietante - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La Terra sta inghiottendo la sua stessa…
9 opere ingegneristiche che sono state ispirate dalla natura Arriva il tappetino per il mouse che ti salverà dalla morsa di un ufficio freddo

La Terra sta inghiottendo la sua stessa acqua; ecco cosa c'è dietro questo fenomeno inquietante

1.244
Advertisement

La Terra non smette di sorprenderci presentandoci nuovi fenomeni o lasciandoci scoprire di più su alcuni di essi. Come ad esempio il processo di "inghiottimento" delle acque oceaniche durante il movimento delle placche tettoniche.

Sappiamo che le placche di cui è costituita la crosta terrestre possono allontanarsi o avvicinarsi, dando origine in quest'ultimo caso a terremoti ed eruzioni vulcaniche. Gli studiosi sapevano anche che, durante lo scontro, grandi masse d'acqua venivano trascinate verso le profondità, ma non ne sapevano la quantità esatta; ebbene la scoperta del dato ha lasciato tutti stupefatti e costringe a rivedere molti dati sulla Terra. 

immagine: pexels.com

Lo studio che ha portato alla scoperta si è concentrata sulla zona della Fossa delle Marianne, dove la placca pacifica si unisce verso la Fossa stessa. Le analisi sono state effettuate con sismografi di fondo oceanico di ultima generazione, che hanno potuto raccogliere dati ad oltre 60 miglia di profondità nella crosta terrestre.

La quantità esatta che i ricercatori hanno scoperto è di tre miliardi di teragrammi di acqua ogni milione di anni (un teragrammo equivale a un miliardo di chili): una quantità incommensurabile per le capacità umane, comunque superiore di ben tre volte la cifra ipotizzata dagli studiosi sulla base di indagini precedenti.

"Si sapeva che le zone di subduzione potessero risucchiare acqua, ma non in che quantità", ha affermato Chen Cai dell'Università di Washington, autore dello studio.  

immagine: pixabay.com

L'acqua che normalmente finisce al di sotto della crosta terrestre durante il processo di subduzione – lo sprofondamento di una placca sotto un'altra – viene in parte immessa nuovamente nell'atmosfera sotto forma di vapore acqueo, quando fuoriesce dai vulcani insieme al magma.

Il fatto che l'acqua "persa" con la subduzione sia enormemente superiore rispetto alle stime porta ad una conclusione alquanto preoccupante; l'acqua trattenuta è superiore rispetto a quanto ne venga rilasciata.

In conclusione, la Terra sembra stia "inghiottendo" la sua stessa acqua; una notizia per nulla confortante, che arriva in un periodo storico in cui si parla molto spesso di crisi idrica per cause che non hanno nulla a che vedere con questo processo 

Sources:

Tags: ScienzaNatura
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie