Natale 2018 in compagnia di una cometa : ecco tutto quello che c'è da sapere per vederla - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Natale 2018 in compagnia di una cometa…
Questo curioso ragno saltellante 10 fatti che mostrano quanto il nostro corpo sia un sistema complesso e misterioso

Natale 2018 in compagnia di una cometa : ecco tutto quello che c'è da sapere per vederla

5.448
Advertisement

La cometa che solcherà i cieli nei primi giorni di dicembre si chiama 46P/Wirtanen; un nome abbastanza frigido, per un fenomeno naturale che da sempre scalda il cuore a chi lo vive... Specialmente quando avviene in concomitanza delle festività natalizie!

Il passaggio delle comete non è qualcosa di rarissimo, ma purtroppo il più delle volte non è visibile ad occhio nudo; quelle che si fanno vedere nel mese di dicembre sono ancora più rare, per questo non possiamo perdere l'occasione di vivere il Natale accompagnati da un corpo celeste con la coda, come accadde nel "primo Natale" di oltre duemila anni fa. 

immagine: maxpixel.net

Le comete sono corpi celesti che orbitano attorno al Sole; man mano che si avvicinano alla stella diventano più visibili fino a quando la vicinanza è tale che il calore scioglie la materia di cui sono fatte, creando la nota coda. Quelle visibili sono quelle che passano molto vicine sia alla Terra che al Sole.

La magia delle comete non sta solo nel fatto che rappresentano uno dei fenomeni celesti più spettacolari, ma anche per la periodicità con cui si ripresentano agli occhi degli esseri umani; una stella può riapparire dopo secoli o addirittura migliaia di anni. 

Nel caso della cometa 46P/Wirtanen, scoperta nel 1948 dall'omonio astronomo, potremmo vederla a partire dai primi di dicembre; il giorno in cui brillerà di più sarà il 16 dicembre, quando passerà più vicina al Sole e la sua coda sarà più consistente. Secondo gli studiosi è una cometa di magnitudine 3, ovvero visibile ad occhio nudo ma a patto che la si osservi da un punto non illuminato. 

Dove trovarla? Semplice, più o meno. Il modo più preciso per individuarla è dotarsi di una mappa stellare, ma il modo più semplice è guardare ad est dopo il tramonto, verso la costellazione del toro. 

Tags: ScienzaNaturaNatale
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie