Coppia durante la notte riceve un addebito di 13.000£ per una bolletta: "Deve esserci un errore"

Laura Ossola

12 Novembre 2022

Coppia durante la notte riceve un addebito di 13.000£ per una bolletta:
Advertisement

Tra le spese che mensilmente ci portano a fermarci a riflettere per fare quadrare i conti, certamente quella delle bollette per le utenze domestiche ha un peso significativo. Questo vale soprattutto nelle stagioni invernali, quando le ore di luce naturali diminuiscono e le basse temperature ci costringono ad aumentare i nostri consumi per scaldare le nostre case. Certamente ci aspettiamo anche che i prezzi possano aumentare, è un rischio che fa parte della vita di società e siamo preparati a fronteggiarlo in ogni momento.

Ma che succede se all'improvviso ci viene recapitata una bolletta di decine di migliaia di euro per un'utenza che solitamente ha costi bassissimi? Certamente il nostro primo pensiero sarà quello di andare a cercare dove sia l'errore. È quanto accaduto a una coppia di Kilmarnock, in Scozia.

via Mirror

Advertisement

Pexels - not the actual photo

Stewart Neely è sempre stato molto attento alle sue bollette e ne ha sempre monitorato l'andamento regolarmente, soprattutto al sopraggiungere dell'inverno, quando i consumi aumentano. Immaginate lo stupore quando una mattina ha scoperto che nella notte gli era stata addebitata una bolletta a dir poco esagerata di circa 13.000 sterline, pari a quasi 15.000 euro. Stewart e la moglie hanno subito pensato a un errore nella registrazione dell'autolettura e hanno prontamente contattato il loro nuovo fornitore di utenze domestiche, ricevendo con dispiacere solo una richiesta di aggiustare la lettura durante il colloquio telefonico. 

Ma la coppia non si è lasciata scoraggiare da quella replica e ha deciso di andare a fondo della faccenda destando anche l'interesse della stampa. Solo allora la situazione ha visto la via della risoluzione. “Ho ricevuto una bella telefonata da OVO per dire che tutto era a posto e per dire che un credito di 150£ era stato aggiunto al nostro account come gesto di buona volontà" ha infatti dichiarato la moglie Gayle.

Pxhere - not the actual photo

Si è infatti scoperto che un agente del fornitore aveva inserito per errore una lettura del contatore della luce al posto di quella del gas, causando l'emissione di quella bolletta esageratamente alta. Gayle crede che se non fosse intervenuta la stampa, probabilmente l'azienda non avrebbe risolto la faccenda, perlomeno non in tempi celeri

Il fornitore a cui sono passati i coniugi Neely è stato lanciato nel 2009 da un commerciante di Kilmarnock e attualmente fornisce energia a diversi milioni di utenti, ma non ha ricevuto molte recensioni positive, essendo classificato come il secondo peggior fornitore per la qualità del suo servizio clienti. Basandoci sulla storia dei coniugi Neely non possiamo che dare ragione a questa valutazione.

Advertisement