Quest'uomo si prende cura dei gatti abbandonati dopo il disastro di Fukushima: è rimasto lì per loro - Curioctopus.it
x
Quest'uomo si prende cura dei gatti…
Coppia trasforma uno scuolabus in una mini-casa confortevole dove vivere con i figli e il cane Che cos'è la corrente Amoc e perché sta facendo preoccupare così tanto gli esperti

Quest'uomo si prende cura dei gatti abbandonati dopo il disastro di Fukushima: è rimasto lì per loro

11 Marzo 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.235
Advertisement

Ci sono persone che, con azioni piccole e apparentemente semplici, riescono a darci grandi lezioni, veri e propri esempi di dedizione e altruismo, di quelli che raramente vediamo intorno a noi.

L'uomo giapponese di cui stiamo per parlarvi è uno di loro. Si chiama Sakae Kato e da qualche anno ha preso una decisione che ha cambiato la sua vita e quella di centinaia di creature meno fortunate rimaste coinvolte, proprio come lui, nel disastro nucleare di Fukushima. Nel 2011 oltre 180.000 persone evacuarono la zona intorno alla centrale danneggiata dal violento terremoto e dal successivo tsunami, lasciando spesso dietro di sé i loro animali domestici. Ed è proprio a loro che si è rivolta l'attenzione di Sakae, che se ne prende cura in modo che non rimangano soli e affamati tra case e villaggi disabitati.

via: Reuters

La storia di quest'uomo è stata raccontata da Reuters ed è di quelle destinate a far parlare di sé, emozionando e colpendo nel profondo molte persone. Nella sua "precedente vita", il 57enne Kato era un piccolo imprenditore; ora i gatti abbandonati sono una delle sue principali ragioni per andare avanti.

Da quando le persone hanno lasciato l'area intorno a Fukushima, e in particolare la città di Namie, Sakae non ha potuto fare a meno di notare che, per le strade o nelle case, erano rimaste centinaia di gatti soli e in cerca di cibo, e a quel punto ha deciso di agire, mettendo a rischio la sua stessa incolumità.

immagine: Reuters/Twitter

"Non voglio andarmene, mi piace vivere qui" ha detto, più determinato che mai a portare a compimento la sua personale missione. I luoghi in cui vive ogni giorno sono come dei palcoscenici abbandonati e spettrali , dove la vita collettiva si è fermata all'improvviso e dove in pochi ritorneranno.

Advertisement
immagine: Reuters/Twitter

Sakae è diventato il padrone di tutti i gatti che, per via del disastro nucleare, non se la passano bene come un tempo. Li accoglie, li nutre, li cura e li riempie di attenzioni: la sua casa è diventato un vero e proprio rifugio.

immagine: Reuters/Twitter

E non è stato facile prendere la decisione di rimanere nella zona contaminata mentre tutti se ne andavano via. Nonostante la decontaminazione dei campi vicini alla sua casa proceda e diverse persone potrebbero tornare, Kato non potrebbe e non dovrebbe essere lì, motivo per cui è stato anche arrestato dal governo giapponese, che lo ha accusato di aver liberato dei cinghiali catturati dalle trappole appositamente installate nella zona.

immagine: Reuters/Twitter

Definire Sakae un amante degli animali è dunque riduttivo. "Voglio essere sicuro di salvare fino all'ultimo animale - ha detto ancora - e poi potrò anche andarmene".

Nel frattempo, i gatti e gli altri animali che aiuta sembrano proprio essergli grati. Gli affascinanti scatti condivisi col mondo dalla Reuters li mostrano in sintonia perfetta con quest'uomo, disposto veramente a tutto pur di farli sentire felici, sicuri e protetti.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie