Gli scienziati hanno trovato il modo di oscurare il Sole per combattere il riscaldamento globale - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Gli scienziati hanno trovato il modo…
Un'azienda giapponese ha adottato dei gatti per ridurre lo stress lavorativo, e i risultati sono sorprendenti Questo supermercato tailandese ha avvolto i cibi nelle foglie di banano per ridurre il consumo di plastica

Gli scienziati hanno trovato il modo di oscurare il Sole per combattere il riscaldamento globale

25 Marzo 2019 • di Simone Fabriziani
14.493
Advertisement

Il fenomeno del riscaldamento globale è tra i problemi più scottanti della scienza recente; tra i maggiori campanelli di allarme che la nostra Terra è in grave pericolo, le soluzioni possibili ed immaginabili delle ultime ricerche hanno aperto a vari scenari.

Tuttavia, gli scienziati di Harvard potrebbero aver escogitato una soluzione che suona troppo bella per essere vera. E non è un caso che il riscaldamento globale e le sue devastanti conseguenze siano ancora una patata bollente tra politici e scienziati.

immagine: Pxhere

Secondo uno studio pubblicato su Nature Climate Change , i ricercatori stanno valutando cosa potrebbe accadere se riuscissero ad introdurre delle particelle che riflettono la luce solare nell'atmosfera terrestre. In collaborazione con ricercatori del MIT e di Princeton, il gruppo ha difatti suggerito di poter rallentare il riscaldamento globale diminuendo la quantità di luce solare che raggiunge la superficie terrestre.

Si, avete letto bene! La tecnologia sfruttata dal team di scienziati di Princeton è chiamata difatti geo-ingegneria solare o geotecnica solare.

La cosa più importante da sottolineare è però che i ricercatori non stanno suggerendo che il metodo sia una soluzione alle tendenze crescenti del riscaldamento globale; la tecnologia della geotecnica solare non è progettata per riportare le temperature ai livelli preindustriali né per affrontare il vero nodo del problema: la quantità di anidride carbonica che stiamo producendo.

Ricercatore post-dottorato presso la facoltà di ingegneria e scienze applicate di John A. Paulson ad Harvard, Peter Irvine è stato il fautore principale dello studio.

Advertisement
immagine: Pxhere

Questo studio potrebbe offrire benefici globali senza esacerbare i problemi in altre parti del mondo. Per fare ciò il team di Harvard ha utilizzato un modello all'avanguardia ad alta risoluzione per simulare le precipitazioni estreme e gli uragani tropicali in alcune zone del pianeta Terra.

I ricercatori hanno studiato la temperatura e le precipitazioni, la disponibilità di acqua e hanno anche misurato l'intensità delle tempeste tropicali, facendo una scoperta stupefacente: dimezzando il riscaldamento globale attraverso la geo-ingegneria non solo si raffredderebbe il pianeta ma si produrrebbe un moderato cambiamento nella disponibilità di acqua e precipitazioni estreme in molte zone del globo.

Nonostante le ricerche degli scienziati di Harvard non siano la soluzione definitiva al riscaldamento globale, ci auguriamo che i risultati positivi del team possano salvare la nostra Terra prima che sia troppo tardi.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie