Un Cane, Un Pennarello E Un Matrimonio Finito: Ecco Come Nasce Un Progetto Artistico Pazzesco - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un Cane, Un Pennarello E Un Matrimonio…
Su questa scrivania con carta scorrevole potete registrare fino a un chilometro di idee e disegni 16 cose che non sapevi di poter fare con i barattoli di vetro

Un Cane, Un Pennarello E Un Matrimonio Finito: Ecco Come Nasce Un Progetto Artistico Pazzesco

3.607
Advertisement

Prendi un artista, un bull terrier e un pennarello; combinali insieme mescolandovi un po' di rabbia per un matrimonio finito e un grosso desiderio di divertirsi e rilassarsi: ecco come nasce un progetto come questo, originale dal punto di vista artistico ma anche complesso dal punto di vista emozionale.

Il tutto iniziò quando la moglie di Rafael decise di andarsene portando via con sé praticamente tutto ciò che c'era in casa; tutto tranne il cane, Jimmy Choo, che lei stessa aveva chiamato come il suo stilista preferito. Nelle settimane successive, durante le estenuanti sessioni di gioco in salotto, Rafael iniziò a scattare fotografie al suo migliore amico, finché un giorno non prese un pennarello e disegnò sul muro un "mondo" intorno al suo cane esausto e semi-addormentato. Fu in quel momento che il suo istinto artistico ebbe un sussulto, donandogli di nuovo quella vitalità e quell'energia che da troppo tempo aveva perso.

La serie di disegni-fotografie che i due hanno prodotto insieme unisce la tenerezza e il romanticismo evocati dal cane addormentato con la sagacia e l'intelligente umorismo delle ambientazioni che lo circondano: ce n'è abbastanza per fare breccia nel cuore del web e per produrre un libro di successo.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Potrebbe interessarti anche

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie