Non Appena Scoprirai Come Vengono Prodotti Questi 10 Cibi, Smetterai Di Acquistarli - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Non Appena Scoprirai Come Vengono Prodotti…
I mozziconi di sigaretta sono la più grande fonte di inquinamento degli oceani Giocare a tennis allunga la vita: lo rivela un maxi studio su sport e salute

Non Appena Scoprirai Come Vengono Prodotti Questi 10 Cibi, Smetterai Di Acquistarli

120.682
Advertisement

Il modo migliore per prenderci cura del nostro corpo è fare sport e mangiare bene. Se per tenersi in allenamento basta iscriversi in palestra o rimboccarsi le maniche ed iniziare a correre, seguire una sana alimentazione non è altrettanto semplice. Infatti, non basta mettersi ai fornelli per essere sicuri di ciò che si mangia: molti prodotti non sono così innocui come potrebbero sembrare. 

È bene allora scoprire cosa si nasconde dietro ad alcuni dei cibi comunemente più consumati - o meglio, quali siano gli ingredienti ed il processo di produzione da cui originano. Ovviamente non vi stiamo dicendo di eliminarli totalmente dalla dieta, ma vogliamo almeno che sappiate da dove provengono e che, dove possibile, vi affidiate a produttori di qualità.

1. Gli orsetti di gelatina

immagine: Max Pixel

Zuccheri, aromi artificiali, ma soprattutto collagene bollito nel tessuto animale: questa la miscela da cui si ricavano gli orsetti. Per di più, il colore di quelli rossi è ottenuto dalle cocciniglie o altri insetti simili, da cui si ricava l'acido carminico.

2. Wurstel

immagine: pexels

Che siano fatte con gli scarti degli animali macellati, si sa; ma di quali parti? Principalmente muso, fegato ed orecchie del maiale; milza dell'agnello, esofago della capra, fegato e labbra della mucca; al tutto si aggiungono poi sale, sciroppo di mais, acqua con fluoro, coloranti e polifosfati. 

Advertisement

3. La gelatina

immagine: Wikimedia

Si ottiene dal collagene, ovvero dagli scarti di pelle, testa ed ossa degli animali : sgrassati e schiacciati, sono lasciati in una soluzione di calce, tra 5 e 10 settimane. La poltiglia viene sterilizzata a 145°C e raffreddata rapidamente per solidificarla.

4. Surimi

immagine: Groiogm

Si utilizzano i tipi di pesce più abbondanti, con scarso sbocco commerciale o basso costo, e i resti del processo di filettatura. Raffreddati e riscaldati più volte per ottenere una pasta bianca compatta, si aggiunge amido, conservanti, sale, dolcificanti e coloranti.

5. Sanguinaccio

immagine: Jonathan Pincas

Si tratta di sangue di maiale coagulato, e si ottiene con un lungo processo: si lavano le budella di maiale con sapone bianco e limone, quindi si mette a cuocere con sangue, aglio, peperoncino, cipolla, zucchero, sale e origano. Con questo composto si riempono i budelli, cotti nuovamente.

6. Zuppe istantanee

immagine: Elsie Hui

Sono composte principalmente di additivi chimici, coloranti, sale, e MSG, additivo considerato nocivo poiché correlato a gravi disturbi fisici, quali asma, obesità, diabete e cancro.

7. Paté

immagine: Nikodem Nijaki

È una miscela di visceri di animali cui si aggiungono farina, spezie, latte e conservanti. Inoltre nel caso del foie gras, si aggiunge la crudeltà cui sono sottoposte le anatre, ingrassate fino a scoppiare.

8. Fette di formaggio preconfezionate

Contengono molto sale, additivi, formaggio, colorante alimentare e latte fermentato, che in alcuni casi non è ben elaborato, quindi potenzialmente pericoloso per l'organismo.

9. Crocchette di pollo

immagine: BrokenSphere

Sono ottenute dalla frantumazione di polli interi : la pasta così ricavata è lavata con ammoniaca, aromatizzata e colorata artificialmente

10. Gelato

Alcuni gelati - non tutti per fortuna - contengono una sostanza chiamata castoreum , una secrezione delle ghiandole anali del castoro, usata come stabilizzatore nella preparazione del dolce.

Tags: CuriosiCiboSalute
Advertisement

Potrebbe interessarti anche

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie